Tir travolge l’auto ferma per guasto: morti 5 ragazzi

Un incidente spaventoso, un’auto con a bordo cinque ragazzi e una volante della polizia travolte da un Tir. Così sono morti i cinque giovani, tra i 20 e i 25 anni, investiti dal camion: la loro auto e quella della polizia erano sulla corsia di emergenza, l’altra notte, sul Grande raccordo anulare di Roma. Forse un colpo di sonno dell’autista del mezzo pesante ha provocato lo scontro.
Il camion ha travolto un’auto ferma per un guasto nella corsia di emergenza all’altezza dell’uscita Ardeatina, colpendo anche una vettura della polizia stradale che stava prestando assistenza al primo veicolo. Le cinque vittime, tre ragazzi e due ragazze, erano a bordo di una Çitroen C1. Uno dei due agenti, una poliziotta romana, è stata sottoposta a un intervento chirurgico per la frattura al setto nasale, mentre il poliziotto, originario di Frosinone, ha una frattura alla mano sinistra e varie contusioni. L’autista del camion è risultato negativo ai test per alcol e droga. Ora è indagato per omicidio colposo plurimo. Non è ancora chiaro, però, perché abbia invaso la corsia di emergenza e travolto l’auto a tutta velocità. Tra le probabili cause, forse un colpo di sonno o la perdita del controllo del mezzo a causa dello scoppio di un pneumatico.
Il sindaco di Roma Alemanno e il presidente della Regione Lazio Renata Polverini hanno espresso entrambi la loro vicinanza alle famiglie delle vittime e ai due agenti della polizia coinvolti nel terribile incidente.

Commenti