Torino, "commando vegano" contro la festa degli arrosticini

Giovedì notte l'assalto a Torino: tranciati cavi elettrici, sui tendoni le scritte "Mangia cadaveri" e "Veganismo e Giustizia"

Torino, "commando vegano" contro la festa degli arrosticini

Quella che è una scelta alimentare sembra essersi trasformata in una vera e propria "guerra di religione". Solo così si spiega l'attacco vandalico da parte di un gruppo di vegani a una festa abruzzese in Piemonte in cui facevano bella mostra gli arrosticini.

Come racconta La Stampa, tutto è successo a Torino, nella Borgata Sassi, dove lo scorso weekend si è svolta la terza edizione della "Festa degli Arrosticini" organizzata da un'associazione abruzzo-molisana della zona. Tra giovedì e venerdì scorso, un "commando" di vegani ha distrutto gli stand, imbrattando i teloni con vernice indelebile e tranciando i cavi elettrici. Sono apparse scritte come "Veganismo e Giustizia", "Mangia cadaveri" e la sigla "Alf" (Animal Liberation Front). Per fortuna delle 8mila persone che hanno partecipato all'evento, i volontari della Famiglia Abruzzese e Molisana del Piemonte e della Val D'Aosta sono riusciti a ripristinare l'allestimento prima che la festa iniziasse. Nei giorni successivi, però, l'organizzazione e i carabinieri hanno vigilato nella notte per evitare un nuovo assalto. La notiza dell'attacco è stata diffusa solo a evento concluso per scongiurare emulazioni.