Torna al Foro Italico il Festival del Fitness

Fino al 5 giugno la 23ª edizione con novità esclusive, anteprime europee e focus sulle nuove tendenze. La manifestazione si conferma il più prestigioso e autorevole evento mondiale della specialità, un mix interattivo di divertimento e sport per tutti

Torna fino a domenica 5 giugno al Foro Italico il Festival del Fitness, giunto alla 23ª edizione. Divertimento, socializzazione e benessere psicofisico: sono questi per gli italiani i principali indicatori di una qualità di vita che, oggi più che mai, non può prescindere dall'attività fisica. Le nuove tendenze non lasciano dubbi: il fitness è ormai non più e non solo calorie bruciate, «prova costume», massa muscolare ma un vero e proprio stile di vita scelto da milioni e milioni di persone in ogni continente, uno dei fenomeni sociali più importanti del nuovo millennio.
«L'appassionato di fitness non insegue primati, non partecipa a campionati ma ricerca, tutti i giorni, attraverso l'attività fisica e il movimento il proprio benessere psicofisico - spiega Gabriele Brustenghi, ideatore e fondatore del Festival del Fitness -. E questo moderno e attuale stile di vita, che riguarda anche i bambini e gli anziani, si identifica nel concetto stesso di qualità della vita, al cui miglioramento la pratica sportiva contribuisce in misura significativa».
Oggi fitness vuol dire anche musica, divertimento, ricerca di notizie e informazioni sul miglior sistema di alimentazione, cura delle relazioni e delle amicizie con persone che hanno gli stessi interessi, scambio di esperienze, scelta di viaggi e vacanze che includano o consentano l'attività fisica. Durante le giornate del Festival, inoltre, tutti si sentono parte di una vera e propria "community".
«Chi viene al Festival del Fitness - racconta Brustenghi - vuole sudare, faticare, fare nuove esperienze, scoprire nuove tecniche di allenamento, affrontare nuove discipline, apprendere nuove forme di alimentazione, utilizzare nuovi attrezzi ma anche e soprattutto fare nuove amicizie, divertirsi in compagnia, trascorrere delle piacevoli giornate e serate all'aria aperta potendo scegliere tra un programma ricco e articolato di eventi, iniziative e appuntamenti adatti a tutti».
Come si può percepire facilmente girando tra le varie aree e zone del Foro Italico, l'obiettivo comune è infatti quello di trasmettere la passione per lo sport e per un'attività fisica sana e divertente. Il Festival si conferma quindi un punto di riferimento unico per chi ama il fitness e il divertimento senza confini ed è qui che, da 23 anni, convergono le più interessanti novità del settore a livello internazionale.
Dunque la splendida cornice del Foro Italico, il prestigioso tempio dello sport, ospita nella sua enorme palestra "a cielo aperto" le più note stelle del firmamento del fitness in arrivo da ogni angolo del mondo per dar vita ad un memorabile evento. E la 23° edizione del Festival del Fitness ha tutti i presupposti per restare a lungo nella memoria dei partecipanti che affolleranno i 40.000 mq del Foro Italico e che verranno coinvolti in una serie di accattivanti iniziative, avranno modo di seguire gli stages dei 24 prestigiosi presenters del fitness provenienti da USA, Brasile, Argentina, Australia, Russia, Israele, Canada, Norvegia, Cuba, Colombia, verranno trascinati in vorticosi balli nella più importante convention europea di Salsa e potranno misurarsi direttamente nelle varie attività e discipline attraverso dimostrazioni e prove guidati dai veri campioni delle principali federazioni sportive italiane.
E oltre ai programmi più tradizionali che da sempre appassionano «il popolo del fitness», ampio spazio verrà dato alle nuove tendenze che, presentate in anteprima europea in questa occasione, diventeranno sicuramente i punti saldi del fitness dei prossimi anni. Tra i tanti personaggi di spicco ss Canada Halyna Skrypnyk, trainer che presenta il suo rivoluzionario "Kama Movement" un intrigante programma che combina Yoga, Pilates e tanta sensualità e la venezuelana Heidy Salcedo, a dar lezioni di Zumba, mix di salsa, merengue e rumba. Poi l'ex presidente della Camera Irene Pivetti, che proporrà con la sua associazione «Sport to be free» boxe in action, il fitness del pugilato, o Eleonora Vallone, da acquagym a «mammagym». Per gli appassionati del running c'è la «1KM Run da Roma a Roma», iniziativa che in un anno farà correre sul tapis roulant 100mila persone per altrettanti chilometri.
Qualche numero: 10 palchi per tutte le più attuali attività fitness, per un panorama unico al mondo, 1 piscina per l'attività di acquagym, 200 bikes per indoor cycling, 1 grande palestra per la tonificazione muscolare, 1 spettacolare parete di free climbing, 6 insegnanti per Pilates Arena Convention in rappresentanza delle migliori scuole internazionali (Stati Uniti, Argentina, Canada e Italia), 20 "maestri" internazionali di Salsa per la più grande convention europea, 200.000 visitatori «attivi» previsti provenienti da ogni regione d'Italia e dai paesi limitrofi, 7 Federazioni (Nuoto, Scherma, Ginnastica (con Igor Cassina), Pallamano, Tennistavolo, Canottaggio, Pugilato) che insieme alle maggiori Associazioni Sportive (Asi e Uisp) coinvolgeranno "attivamente" i frequentatori del Festival, 6.000 gli appassionati che sabato 4 giugno alle 18 parteciperanno contemporaneamente alle 60 attività per un "fermo" immagine unico al mondo, 50.000.000 le calorie bruciate (stima).
La manifestazione si svolgerà dalle 10.30 alle 22.00, per quanto riguarda i biglietti, regolare 15 euro, abbonamento 2-3-4 giorni 25 euro (per i bambini sino a 12 anni ingresso gratuito). Sito internet: www.fitfestival.com.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.