Tutti i Comuni dentro il progetto

Sono 11 le porte dell’Expo, poli di sviluppo dotati di caratteristiche ambientali, storiche ed economiche peculiari.
A ABBIATEGRASSO I collegamenti ferroviari e la facile connessione con la «città centrale» ne fanno la porta naturale di accesso ai Navigli e al sistema provinciale da ovest.
B SESTO CALENDE La collocazione geografica e l’appartenenza ai tracciati del Sempione rappresentano uno snodo di grande valenza.
C LEGNANO Per la conurbazione Legnano-Castellanza-Gallarate-Busto Arsizio Expo potrebbe fornire la spinta decisiva anche per lo sviluppo alberghiero dedicato a Malpensa.
D LAINATE Ex «polo forte» produttivo, si è orientato poi verso il terziario e le attività ricettive.
E SEREGNO SEVESO Porta di accesso alla Valle del Lambro e ai suoi percorsi naturalistici, ha anche notevoli potenzialità produttive.
F CESANO BOVISIO VAREDO Le tre cittadine sono il supporto della porta del Seveso.
G MONZA Là il tracciato plurimodale più importante dopo i Navigli.
H CASSANO VAPRIO Contesto ambientale tra i meglio conservati e tra i più interessanti sotto il profilo faunistico.
I SEGRATE Porta verde dell’est e città del tempo libero. Si pensa a un corridoio verde da Linate fino a Cascina Gobba.
J MELEGNANO Polo «confine» del territorio provinciale.
K BINASCO CERTOSA DI PAVIA Ruolo imprescindibile nel sistema storico e riqualificazione di Binasco.

Commenti