Una vivida tavolozza di colori

Una visione intima che cerca disperatamente di conciliare i sentimenti contrastanti che permeano la nostra società. È quella dei quadri di Guido Rapetti, artista genovese che espone in questi giorni al Castello del Porticciolo di Nervi. Rapetti, dopo un lungo peregrinare intellettuale e esperienze di vita a contatto con culture lontane, da alcuni anni ha ancorato la sua poetica alle tele e all’olio. Una vivida tavolozza in cui la visione espressionistica si manifesta tra puro cromatismo e tortuosità del segno, rivelando l’intimo ardore del suo io. La mostra (orario 10-12.30 e 15-18.30) si concluderà domenica prossima.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.