Vuvuzela, altolà dell'Uefa "Non entrino negli stadi"

L'Uefa dichiara "fuorilegge" lo strumento sudafricano che ha impazzato sugli spalti dell'ultimo mondiale: "Non sono appropriate né alle Coppe né agli Europei". Nyon inoltre incoraggia le federazioni nazionali a fare lo stesso

Vuvuzela, altolà dell'Uefa 
"Non entrino negli stadi"

Nyon - Il frastuono delle vuvuzela non piace alle autorità del calcio europeo nonostante la moda abbia travalicato gli emisferi partendo dagli stadi del mondiale sudafricano e arrivando sino al vecchio continente.

Niente Champions L'Uefa mette quindi al bando le vuvuzela. La confederazione europea ha annunciato oggi che le trombette di plastica non saranno ammesse negli stadi dove si disputeranno gli incontri della Champions League, dell’Europa League e di Euro 2012.

"Non appropriate" L’Uefa, che ha definito le vuvuzela "non appropriate in Europa" perché rischiano di coprire i cori e il brusio dei tifosi, ha inoltre incoraggiato le 53 federazioni nazionali ad estendere il provvedimento nei campionati e nelle varie competizioni locali.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti