Correlati

Cataldo (Farmindustria): "Non si può lavorare sempre in emergenza, serve ragionare su priorità"

"Le patologie orfane sono tra le 5mila e le 8mila, ma di molte non si sa nulla. Ed è qui che entra in gioco il progetto con l'Istituto Superiore di sanità a cui Farmindustria partecipa dal 2018. Per sviluppare un farmaco orfano, infatti, abbiamo bisogno di dati: dobbiamo prima capire come ha origine e come funziona la malattia. E il network include anche centri che hanno pochissimi pazienti". Lo ha spiegato Rita Cataldo, coordinatrice del gruppo "Malattie rare" di Farmindustria intervenuta a "Malattie rare, ultrarare e non diagnosticate", webinar promosso dall'Istituto superiore di Sanità, Cnmr (Centro nazionale malattie rare), Uniamo (Federazione italiana malattie rare) in collaborazione con Farmindustria. Farmindustria (Alexander Jakhnagiev)

Ultimi video