A 11 anni disegna il logo per lo shuttle discovery della Nasa

L'autrice si chiama Elena Nadalini e frequenta la prima media alla scuola Dante Alighieri di Nonantola, nel Modenese. Per quel disegno, che sarà sullo scafo e sulle tute degli astronauti oltre che su gadget e magliette, ha vinto il primo premio come miglior logo

Il Tricolore sullo sfondo e al centro una navetta spaziale con una particella di anti-materia. Sarà questo il logo ufficiale della prossima missione STS-134 dello Shuttle Discovery. L'autrice si chiama Elena Nadalini e frequenta la prima media alla scuola Dante Alighieri di Nonantola, nel Modenese. Per quel disegno, che sarà sullo scafo e sulle tute degli astronauti oltre che su gadget e magliette, ha vinto il primo premio come miglior logo al concorso organizzato dall'Agenzia spaziale italiana, in accordo con la Nasa. In autunno la ragazzina volerà in Florida per assistere al lancio dello Shuttle, mentre la scuola avrà in premio un telescopio elettronico, un pc portatile e una stampante. Il lancio della navetta (previsto a fine novembre) porterà sulla stazione spaziale internazionale l'astronauta italiano dell'Agenzia spaziale europea e colonnello pilota dell' aeronautica Roberto Vittori, insieme al laboratorio scientifico Alpha Magnetic Spectrometer, vero esempio di «made in Italy». Il laboratorio, infatti, è stato progettato e realizzato dai ricercatori dell'Istituto nazionale di fisica nucleare di Bologna, Milano, Perugia, Pisa e Roma La Sapienza e di varie aziende italiane. Obiettivo: analizzare e studiare direttamente dallo spazio i raggi cosmici, nella speranza di risolvere importanti enigmi scientifici come quelli legati alla materia oscura nell'universo. A gennaio la scuola di Nonantola (che fa parte dell'Istituto comprensivo «Fratelli Cervi» e che è una delle sei scuole italiane premiate) ha partecipato al bando dell'Agenzia spaziale mandando in tutto 35 disegni. Quello di Elena, che frequenta la prima A, è stato disegnato con le matite colorate. «È stata una sua idea, ha scelto il Tricolore per sottolineare l' italianità della missione. A lei piace molto disegnare», ha spiegato l'insegnante di arte di Elena, la professoressa Viviana Scognamiglio. È contenta del premio? «Credo che non si sia ancora resa conto - ha aggiunto l'insegnante - È una ragazzina molto timida, credo che i suoi genitori siano molto più contenti».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet
Tag

Commenti