Adriano e Roma: affare fatto

Due ore e mezza di visite mediche al policlinico Gemelli. Poi, Adriano - accompagnato da Antonio Tempestilli e dal medico sociale Luca Pengue - si è diretto velocemente a Villa Pacelli, quartier generale dei Sensi, dove è arrivato poco dopo le 16,30 per la firma del contratto che lo legherà (se tutto va bene) alla Roma per i prossimi tre anni a 3,3 milioni di euro a stagione. La presentazione del brasiliano avverrà questo pomeriggio intorno alle 17 allo stadio Flaminio. Adriano ha lasciato l’abitazione della famiglia Sensi senza rilasciare dichiarazioni. Sull’operazione si è, invece, soffermato il legale della Roma, l’avvocato Conte: «È andato tutto come doveva andare - ha detto -. È un giocatore fantastico, siamo contentissimi». Oltre ai soldi all’orizzonte per l’Imperatore c’è una massiccia dieta ipocalorica e una deposizione della madre sui depositi sospetti effettuati dal fuoriclasse a favore di un boss del narcotraffico. Dona Rosilda, come è chiamata, dovrà chiarire i molti punti oscuri o le contraddizioni tra le dichiarazioni di Adriano fornite alla polizia venerdì scorso e vari elementi emersi durante l’inchiesta. Gli inquirenti vogliono anche una buona spiegazione per le foto che mostrano il giocatore che con le mani fa le lettere C e V, le iniziali del Comando Vermelho, il maggior cartello della droga in Brasile.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti