Agriturismi boom a Viterbo, spiagge in crisi a Latina

L’unica cosa certa è che ci sarà caldo e sole ovunque. Si preannuncia infatti un Ferragosto all’insegna del classico: tutti al mare, sotto l’ombrellone tra un gelato e una fetta di cocomero. Ma c’è spazio anche per gli amanti della piscina, della montagna, dell’«abbuffata» culinaria, della visita culturale... Insomma, sarà bene dare uno sguardo agli appuntamenti più importanti per il lungo weekend dell’Assunta nella nostra regione. E magari decidere di farci una capatina.
A Fiumicino spicca la tradizionale scenografia della Processione in mare che da decenni ormai richiama migliaia di fedeli e turisti sulle banchine del porto canale. L’immagine della Madonna dalle 18 salirà dal molo sud sul motopeschereccio «Nonno Ciro». Attorniato da decine di imbarcazioni civili e militari lo scafo si dirigerà verso il largo a deporre una corona di alloro in ricordo dei caduti in mare. Quindi il rientro in porto e poi in parrocchia. Restando in provincia di Roma facciamo un salto più prosaico in quel di Ciampino dove la Polisportiva Città di Ciampino e l’Associazione Forum Musica hanno organizzato per domani col patrocinio del Comune una manifestazione di solidarietà «Un tuffo in piscina per il sostegno alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare». La kermesse avrà luogo dalle 9 alle 19 nell’impianto comunale dove sarà allestito un apposito stand per la raccolta dei contributi volontari. Un modo simpatico per unire l’utile al dilettevole.
Attraversando da nord a sud le province laziali, ci soffermiamo a Viterbo dove da giorni i 170 agriturismi della zona hanno affisso il cartello «tutto esaurito». Molte prenotazioni anche per campeggi e alberghi della costa, oltre che per il lago di Bolsena. «I dati in nostro possesso - ha detto Vincenzo Peparello, responsabile Confesercenti - indicano un Ferragosto da tutto esaurito appunto. Ma tutto questo non basterà a recuperare una stagione turistica debole e in alcuni casi fallimentare».
In quel di Rieti, a parte una calura meno opprimente, c’è l’imbarazzo della scelta tra natura, enogastronomia, eventi artistiti, culturali, mercatini, giochi. Nel capoluogo proprio il giorno di Ferragosto ci sarà l’arrivo di oltre 300 pellegrini spagnoli, oltre che italiani e di altre nazioni, dell’Assocazione Acasan - Via della Plata, che da Assisi, su carri trainati da asini, raggiungeranno Roma seguendo l’itinerario della via Francigena di San Francesco. L’arrivo della carovana è previsto prima a Greccio (dove il Santo dette appunto vita alla prima rievocazione storica della natività del Signore), quindi nel pomeriggio al santuario di Fonte Colombo, dove il Santo Patrono stilò le regole dell’Ordine, infine in serata a Rieti con la messa officiata dal vescovo Delio Lucarelli. Quindi canti e balli con il concerto di Leda Battisti, reatina doc, in Piazza San Francesco.
Nella Ciociaria, oltre a segnalare l’apertura anche nelle giornate del 15 e del 16 agosto del Museo archeologico di Frosinone, sono le sagre e le feste paesane a farla da padrone. A Collepardo, infatti, proprio il giorno di Ferragosto si segnala una ghiottissima Sagra delle Fettuccine, giunta alla XXXIII edizione. Il 15 e 16 agosto a Paliano appuntamento con la 12a edizione del Palio dell'Assunta con corteo storico e palio delle contrade. Sempre nelle giornate di sabato e domenica prossimi, ma stavolta a Boville Ernica, si terrà la Festa dell’emigrante, con due concerti molto attesi: il 15 quello di Max Gazzè e il 16 quello della PFM che canta De Andrè.
Finiamo quindi sul litorale pontino dove quest’anno si è avvertita particolarmente la crisi del settore. «Fare previsioni è ancora presto - ha detto il direttore dell’Agenzia di Promozione turistica della Provincia Piergiacomo Sottoriva - ma in linea generale possiamo dire che la situazione sarà migliore rispetto a questi primi mesi estivi. Anche i nuovi arrivi di agosto non saranno sufficienti a colmare il crollo registrato nei primi sei mesi dell’anno. Il turismo comunque tiene soprattutto a San Felice Circeo e Sperlonga mentre calano le prenotazioni a Sabaudia e per le isole di Ponza e Ventotene. E mancano soprattutto i turisti stranieri, da sempre una particolarità invece delle spiagge pontine popolate anche da molti vip. Infine una curiosità: il Comune di San Felice Circeo ha rinnovato il divieto di accendere falò e installare tende da campeggio sulla spiaggia.

Commenti