Alfano: "A settembre riforma della giustizia"

Il Guardasigilli pronto a presentarla in Cdm: "La voteremo presto. Per varare la Bicamerale di D'Alema ci vollero 4 mesi". Punti qualificanti: "Separazione tra pm e giudici con percorsi separati dall'inizio, due Csm e un meccanismo disciplinare che risolva il problema di una giustizia troppo domestica"

Alfano: "A settembre riforma della giustizia"

Roma - Sulla riforma della giustizia "io sono pronto: a settembre la presento al Consiglio dei ministri e poi la porteremo in Parlamento". A dirlo è il Guardasigilli Angelino Alfano, che in un'intervista al Corriere della Sera promette: "La voteremo presto. Per varare la Bicamerale di D'Alema ci vollero quattro mesi". I punti qualificanti della riforma, ribadisce Alfano, sono tre: "La separazione degli ordini tra pm e giudicanti con percorsi separati fin dall'inizio, la creazione di due Csm e di un meccanismo disciplinare che risolva il problema di una giustizia troppo domestica in questo campo". Il ministro della Giustizia interviene anche sul ddl intercettazioni. "Alcuni commentatori e l'opposizione - dice - citano la Costituzione a salterello, come facevano da bambini con le tabelline: ricordano l'articolo 21 saltando l'articolo 15, quello che afferma che la libertà e la segretezza delle comunicazioni è inviolabile". Sull'eventuale ricorso alla fiducia anche alla Camera, "al Senato il governo ha posto la fiducia solo a causa dell'ostruzionismo dell'opposizione", afferma Alfano. "Il presupposto che la sinistra abbassi il livello dello scontro in base ad eventuali, ulteriori modifiche è una pura illusione. La sinistra è d'accordo solo su una cosa: che la nuova legge non si faccia". Quanto alle richieste della minoranza del Pdl, "nessuno può negare che il testo uscito dal Senato ha recepito molte osservazioni di Fini e dei finiani e quando c'é stata la votazione nel Comitato di presidenza del Pdl, i finiani hanno votato a favore. Era l'8 giugno, cinque giorni fa".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti