Apple lancia il nuovo iTablet e archivia conti da record

Come si chiamerà il nuovo tablet pc di Apple che sarà presentato domani a San Francisco? Secondo qualcuno iPad, per altri iTablet o iPage. Ciò che invece pare certo è che il mini pc della casa di Cupertino sarà offerto da Verizon. E dunque secondo indiscrezioni dovrebbe finire l’esclusiva firmata negli Usa tra At&t e Apple.
La società di Steve Jobs infatti pare «molto frustrata» del servizio iPhone offerto dall’At&t che solleva da mesi molte proteste da parte dei clienti. Quanto al nuovo tablet, dovrebbe essere poco più grande di un iPhone, sempre connesso alla rete tramite wi-fi e dedicato soprattutto ai videogiochi, alla lettura di libri e giornali e alla navigazione in rete. Sarà presentato dallo stesso Steve Jobs, reduce da una lunga malattia. Il prezzo: tra gli 800 e i mille euro.
Uno strumento, dicono gli analisti, col quale Apple si propone di rivoluzionare l’industria multimediale, soprattutto quella di editoria e televisione. E questo subito dopo aver comunicato i numeri del miglior trimestre della propria storia, quello appena chiuso: l’utile netto è balzato di quasi il 50% a 3,4 miliardi di dollari contro i 2,3 miliardi dello stesso periodo dell’anno precedente, superando decisamente le attese degli analisti. Oltre le stime anche i ricavi, risultati pari a 15,68 miliardi di dollari, con un aumento del 32% rispetto al 2009. «Se analizziamo i risultati trimestrali constatiamo con sorpresa - ha detto entusiasta l’ad Steve Jobs - che siamo una società da oltre 50 miliardi di dollari l’anno».
Nel primo trimestre dell’anno fiscale Apple ha venduto il 33% di Macintosh e il 100% in più di iPhone rispetto al 2008. In calo dell’8% gli iPod.
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.