Assalto a guardie giurate: una vittima a Napoli Volevano rubare le armi

Una guardia giurata uccisa e un'altra ferita in una sparatoria. Due ragazzi su un motorino si sono avvicinati alle due guardie per sottrargli le pistole. Arrestato il 28enne Davide Cella

Assalto a guardie giurate: 
una vittima a Napoli 
Volevano rubare le armi

Napoli - Una guardia giurata è stata uccisa e un'altra è rimasta ferita in una sparatoria avvenuta la scorsa notte in piazza Mercato. I due vigilantes, impegnati in un turno di servizio in zona, sono stati affrontati da due persone con il volto coperto da caschi. Gli avrebbero intimato loro di consegnare le armi: le due guardie giurate hanno reagito e i malviventi hanno fatto più volte fuoco. Immediata la caccia all'uomo che ha portato all'arresto di Davide Cella.

Sparatoria a Napoli Una guardia giurata di 45 anni, Gaetano Montanino, è morta, mentre un’altra di 25, Fabio De Rosa, è rimasta ferita nel corso di una sparatoria in un quartiere del centro storico di Napoli. Secondo una prima ricostruzione degli inquirenti, due ragazzi a bordo di un motorino si sarebbero avvicinati alle due guardie, che stavano compiendo il loro giro di controllo in una zona commerciale della città, con l’intento di sottrargli le pistole d’ordinanza. Da qui è nato uno scontro a fuoco che ha visto l’uccisione di una delle due guardie, il 45enne Gaetano Montanino. L’altra guardia ha riportato ferite non gravi. I due si sono poi dileguati a bordo del motorino. 

Arresato il rapinatore La polizia ha arrestato Davide Cella, 28 anni, ritenuto responsabile dell’omicidio di Gaetano Montanino. L’uomo, che è stato raggiunto ed arrestato nell’ospedale "Loreto Mare", dove era stato ricoverato per ferite riportate durante la sparatoria, è ritenuto vicino al clan Contini. Cella era stato accompagnato in ospedale dove è ricoverata l’altra guardia giurata, rimasta ferita nel conflitto a fuoco da un giovane che poi si era allontanato a bordo di uno scooter.

Commenti