Assemblea Albertoni-bis e due donne vicepresidenti

Anton Francesco Albertoni, 47 anni, amministratore delegato di Veleria San Giorgio (impresa produttrice di accessori nautici), è stato riconfermato presidente di Ucina-Confindustria Nautica. L’assemblea dei soci ha poi eletto il nuovo consiglio direttivo, che rimarrà in carica fino al 2014:
Cataldo Aprea (Apreamare), Giorgio Besenzoni (Besenzoni), Umberto Capelli (Cantieri Capelli), Saverio Cecchi (Twin Disc), Antimo Di Martino (Fiart Mare), Giorgio Ettore Carlo Donà (Zf Italia), Marcello Fazioli (Cantieri di Fiumicino), Piero Formenti (Zar Formenti), Salvatore Foti (Marina di Portorosa), Massimo Franchini (Franchini International), Luigi Macchiala (Mps Leasing & Factoring), Renato Martucci (Gagliotta), Massimo Perotti (Sanlorenzo), Sandro Picchiotti (C.N. Arno), Francesca Radice (Sessa Marine), Andrea Razeto (F.lli Razeto & Casareto), Gianfranco Rizzardi (Sirena Lazio), Corrado Salvemini (Mase Generators), Lorenzo Selva (Selva), Lamberto Tacoli (Ferretti Group), Pietro Carlo Vassena (Lepanto Yachting), Ferruccio Villa (Brunswick Marine in Italia), Giovanna Vitelli (Gruppo Azimut-Benetti). La giunta è composta da: Francesca Radice, Giovanna Vitelli, Lorenzo Selva e Lamberto Tacoli. Subito dopo l’assemblea si è svolta anche la prima riunione del nuovo direttivo durante la quale sono stati eletti i seguenti rappresentanti di settore: Saverio Cecchi (produzione), Pietro Vassena (commercio), Luigi Macchiola (servizi). Del direttivo fa parte anche il past president Paolo Vitelli.
Quote rosa e new entry: è la prima volta di Giovanna Vitelli. Laureata in giurisprudenza, dal 2000 siede nel consiglio d’amministrazione di Azimut-Benetti Spa. Dal 2008 è responsabile di una serie di attività corporate, tra cui la comunicazione, gli affari legali, il marketing e il controllo di sviluppo prodotto. Mandato-bis per Francesca Radice (foto in basso), consigliere delegato di Sessamarine, già eletta vicepresidente nel 2006.
Alla regia di tutto l’evento, dietro le quinte ma con un grande lavoro, il direttore generale di Ucina, Marina Stella.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti