Auto si schianta contro cancellata: morti 3 giovani

Tre ragazzi sono morti nella notte in un incidente stradale
avvenuto a Comun Nuovo, in provincia di Bergamo. Lo scontro è avvenuto
poco dopo le 23, lungo un rettilineo. Le vittime avevano tra i 18 e i 21
anni

Bergamo - Tre ragazzi sono morti la notte scorsa in un incidente stradale avvenuto a Comun Nuovo, in provincia di Bergamo. Lo scontro è avvenuto poco dopo le 23, lungo un rettilineo. I giovani avevano tra i 18 e i 21 anni. Secondo una prima ricostruzione, il conducente avrebbe perso il controllo del veicolo, che è finito fuori strada, si è ribaltato ed è andato a schiantarsi contro una cancellata.

Una compagnia di sei amici era a bordo di una Fiat Brava quando, secondo una prima ricostruzione, subito dopo un rondò il conducente ha perso il controllo del veicolo, finito fuori strada, contro un albero e, infine, contro la cancellata di un'azienda. Dario Bonacina, 19 anni, di Levate (Bergamo) e Giuseppe Saitta, 20 anni, originario di Catania e residente a Osio Sotto (Bergamo) sono morti sul colpo. Fabio Asperti, 19 anni, di Levate, è morto invece poco dopo in ospedale. Nell'urto, i tre sono stati sbalzati fuori dall'abitacolo e per loro non c'é stato nulla da fare. Il conducente, un 20enne di Levate, è uscito praticamente illeso dallo schianto. Medicato in ospedale, ne avrà per dieci giorni. Il ragazzo è stato sottoposto al test dell'alcol, ma sarebbe risultato negativo.

L'esatta dinamica dell'incidente è ancora al vaglio dei carabinieri. Si tratta di stabilire anche a quale velocità andava il veicolo. Di certo sulla Fiat Brava non possono salire sei persone. Sull'auto viaggiavano anche due ragazze di 18 e 19 anni residenti a Bergamo, rimaste ferite in modo lieve. Sono state ricoverate al Policlinico San Marco di Zingonia (Bergamo) e al Bolognini di Seriate (Bergamo). Il gruppo di amici aveva passato la serata in un bar di Levate a vedere la partita Bari-Inter e si stava probabilmente dirigendo in un altro locale. 

 

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.