Automotive

L’Europa dà il primo via libera ai biocarburanti

La proposta dell'eurodeputato Massimiliano Salini offre nuove possibilità alle auto benzina e diesel dopo il 2035

L’Europa dà il primo via libera ai biocarburanti, si apre una nuova speranza per il futuro delle auto termiche

Ascolta ora: "L’Europa dà il primo via libera ai biocarburanti, si apre una nuova speranza per il futuro delle auto termiche"

L’Europa dà il primo via libera ai biocarburanti, si apre una nuova speranza per il futuro delle auto termiche

00:00 / 00:00
100 %
Tabella dei contenuti

L'Unione Europea si muove in maniera positiva verso la possibile aggiunta dei biocarburanti nell’elenco dei combustibili "carbon-neutral" che fino ad ora comprendeva (anche se non ufficialmente) soltanto gli e-fuel. La proposta nasce dall'eurodeputato Massimiliano Salini (Forza Italia-Ppe) e che successivamente è stata votata alla Commissione per l'industria, la ricerca e l'energia (Itre) del Parlamento europeo.

C’è ancora speranza per i motori endotermici?

L’eurodeputato Salini ha commentando il via libera della commissione Itre dell’Europarlamento all’emendamento per la proposta di regolamento Euro 7 con la seguente dichiarazione:

Abbiamo finalmente creato un precedente normativo molto importante ed estremamente utile che può salvare il motore a scoppio. Insieme al dossier Euro 7 liberato da target irrealistici, abbiamo infatti ottenuto l’approvazione della prima definizione europea di 'carburanti CO2 neutri', che include anche i biofuel chiesti dall’Italia accanto agli e-fuel della Germania.

carburanti

La discussa normativa Euro 7

Il riferimento ai biocarburanti all'interno della più generica definizione di combustibili carbon-neutral è stato quindi inserito nel testo per la definizione della futura normativa antinquinamento “Euro 7” in commissione Ambiente che sarà votato a settembre.

Parliamo di temi decisamente “caldi” per il futuro dell’industria automotive europea, infatti la nuova normativa Euro 7 definirà i futuri e decisamente rigidi standard sulle emissioni che dovranno rispettare le auto di nuova produzione. L’allarme lanciato dai più grandi player del settore auto sottolinea che la nuova normativa renderà troppo oneroso e di conseguenza non economicamente conveniente, la produzione di alcune automobili, in particolare citycar.

Stop alle auto a benzina e diesel dal 2035

Un altro dossier riguarda invece lo stop alla vendita di auto nuove alimentate a benzina e diesel a partire dal 2035. Dovrebbero però fare eccezione quelle auto alimentate da "carburanti CO2 neutri", secondo la definizione della Commissione Itre.

carburanti

Cosa sono i carburanti CO2 neutri

I “carburanti CO2 neutri” sono quei "combustibili rinnovabili e/o sintetici”, come definito dalla Direttiva 2018/2001. Tra questi ultimi troviamo: biocarburante, biogas, combustibile da biomassa, carburante rinnovabile liquido e gassoso per il trasporto di origine non biologica (RFNBO) o un carburante a base di carbonio riciclato (RCF)".

In poche parole, parliamo di carburanti le cui “emissioni possono essere assunte come pari a zero”. Questo perché l'anidride carbonica "incorporata nella composizione chimica del carburante in uso è di origine biogenica”.

Commenti