Automotive

Peugeot 3008 e 5008 Hybrid e-DCS 6: la prova del nuovo ibrido mild a 48V. Migliorano i consumi e il comfort

Debutta il nuovo propulsore mild-hyrbid con l’unità elettrica integrata nell’innovativo automatico doppia frizione a sei marce

Peugeot 3008 e 5008 Hybrid e-DCS 6: la prova

Ascolta ora: "Peugeot 3008 e 5008 Hybrid e-DCS 6: la prova"

Peugeot 3008 e 5008 Hybrid e-DCS 6: la prova

00:00 / 00:00
100 %

Abbiamo avuto modo di provare in Spagna le innovative motorizzazioni ibride mild introdotte in gamma per Peugeot 3008 e 5008. Si tratta di un ibrido di nuova generazione, capace di collocarsi a metà strada tra un propulsore mild-hybrid e full-hybrid, al pari di alte motorizzazioni viste anche sul listino Fiat, Alfa Romeo ma anche Suzuki e altri costruttori. Basso peso - aggiunge circa 150 kg al PureTech 130 CV EAT8 - poca complessità e consumi che possono migliorare fino al 15%, grazie alla possibilità di marciare in elettrico per diversi chilometri, alternandosi poi con l’unità a benzina. Attualmente disponibile solo per questi modelli, in futuro arriverà a cascata sugli altri veicoli del marchio francese. Il listino prezzi parte da una base di 37.520 euro per Peugeot 3008 Hybrid 136 e-DCS in allestimento Active Pack e da 40.670 per l’equivalente allestimento di Peugeot 5008. I modelli con il nuovo propulsore sono già prenotabili, con le prime consegne previste a cavallo dell’estate.

Peugeot 3008 Hybrid 136: la gallery  10

Il nuovo ibrido 136 e-DCS 6

La scelta del Gruppo Stellantis è volta a far mutare progressivamente tutti i propulsori dei vari modelli, rendendoli sempre più elettrificati, eliminando di volta in volta i più obsoleti sistemi solo endotermici. Per questa ragione si è scelto di intervenire sul già noto e collaudato 1.2 3 cilindri PureTech turbo benzina che, in veste classica, dispone di 130 CV. La potenza sale così a 100 kW e 136 CV con 230 Nm di coppia e abbinato di serie al nuovo cambio automatico doppia frizione a sei marce. Il piccolo motore elettrico è stato collocato proprio al suo interno – sincrono a magneti permanenti – e riesce ad erogare una potenza di picco di 21 kW ovvero 28 CV e ben 55 Nm di coppia istantanea. L’intero sistema è poi alimentato da una nuova batteria agli ioni di litio da 0,89 kWh, collocata sotto al sedile del conducente. A differenza di un sistema mild-hybrid classico, è perciò in grado di lavorare direttamente a monte del cambio, donando così trazione alle ruote in maniera esclusiva, disattivando il motore a benzina. A patto che abbia energia sufficiente nella batteria, è in grado di spingere la vettura fino ad una velocità massima di 30 km/h, facendosi carico di quasi tutte le ripartenze soprattutto in ambito urbano.

Peugeot 3008 Hybrid 136: la gallery  14

Prova su strada

L’approccio di Peugeot è stato simile a quello proposto anche dal fronte ex FCA di Stellantis, ovvero supportare l’unità a benzina con un motore elettrico da circa 28 CV, integrato nel nuovo cambio, al fine di assicurare anche la marcia a zeri emissioni, senza però figurare come un full-hybrid. E l’effettivo riscontro su strada è lo stesso, quindi con un sistema capace di alternare quasi al 50% entrambi i motori, riducendo così la rumorosità del benzina e i consumi. La transizione tra le due unità è abbastanza fluida, con poche vibrazioni e quasi alcuna interruzione di spinta, riuscendo perciò ad avere uno spunto brillante con l’elettrico e la successiva spinta corposa del benzina. Pur avendo “solo” 136 CV e 230 Nm riesce a smuovere agilmente la massa di Peugeot 3008 (circa 1.553 kg in ordine di marcia) e di 5008, anche con clima accesso e strade di collina. Quando viene richiesta massima potenza si percepisce qualche vibrazione e rumorosità in più dal cofano motore, ma comunque senza compromettere il comfort generale della marcia. Si tratta di un nuovo sistema propulsivo che sostituirà in toto l’attuale PureTech 130 abbinato all’automatico EAT8. Rispetto a questo, presenta ovvi vantaggi in termini di consumi e fluidità negli ambienti cittadini ed extraurbani, mentre non abbiamo avuto modo di testare a fondo il comportamento in un contesto autostradale.

Peugeot 3008 Hybrid 136: la gallery  3

Consumi

La casa francese promette dei consumi medi fino al 15% inferiori rispetto all’attuale PureTech 130 con cambio EAT8. Durante la nostra breve prova nei dintorni di Malaga, con una temperatura esterna di 35 gradi, clima accesso e strada all’80% extraurbana, abbiamo registrato un consumo medio di 16,5 km/l. Nei brevi tratti cittadini il consumo si è invece stabilizzato su 14,5 km/l, ma ci riserviamo un giudizio più approfondito per una prova dettagliata che faremo in futuro, potendo così dare evidenza anche dell’ambito autostradale.

Listino prezzi

Saranno tre gli allestimenti disponibili per ciascun modello, Active Pack, Allure Pack e GT, con prezzi a partire da 37.520 euro per 3008 Hybrid 136 in allestimento Active Pack, salendo poi a 40.570 per Allure Pack e a 42.520 per il più accessoriato GT. Passando invece a Peugeot 5008 Hybrid 136, si parte da 40.670 in allestimento Active Pack, 43.720 per Allure Pack e infine 45.670 per l’allestimento GT.

Commenti