Bagdad, due attentati contro gli autobus: 20 le vittime, 10 i feriti

Due diverse esplosioni a mezz'ora di distanza nella regiona del Wassit, a Sud Est della capitale: ordigni magnetici fissati su bus di linea. Tra i morti ci sono anche donne e bambini secondo fonti della polizia

Bagdad, due attentati 
contro gli autobus: 
20 le vittime, 10 i feriti

Bagdad - Almeno 20 persone, tra loro donne e bambini, sono stati uccisi oggi e altre 10 ferite in un duplice attentato compiuto a Sud Est di Bagdad. I due ordigni sono esplosi a mezz'ora di distanza
l’uno dall’altro. La prima deflagrazione è avvenuta intorno alle 14,30 ora locale (le 13,30 in Italia), mentre il pulmino si trovava a 15 chilometri da Kut. La deflagrazione del secondo mini-bus è avvenuta mezz’ora dopo sullo stesso tratto di strada a una quarantina di chilometri dalla città. Kut, a maggioranza sciita, si trova a Sud Est di Bagdad, quasi al confine con l’Iran. I nuovi attentati arrivano a meno di una settimana dai violenti attacchi di mercoledì scorso a Bagdad che provocarono quasi 100 morti e 600 feriti.

Commenti