Barbara D’Urso: il mio duello con Giletti e Baudo

Milano Alla «donna dei record» piacciono le sfide: Barbara D’Urso non vede infatti l’ora di aprire il sipario del nuovo appuntamento di Canale 5 della domenica pomeriggio, Domenica Cinque. Si preannuncia lo scontro a colpi di ascolti con quello che è stato il suo maestro, Pippo Baudo alla conduzione di Domenica In: «Sarà dura, lui è un pilastro della Tv, l’hanno dato tante volte per finito, ma è vivissimo e con un pubblico consolidato - spiega - ma Giletti, è lui quello che mi fa più paura». L’appuntamento è per domenica 20 settembre, quando si toglieranno i veli da quello che ancora è un cantiere.
Tante le novità per un programma che si annuncia diverso dal consueto appuntamento della domenica pomeriggio di Mediaset da cui non ha mutuato neppure il nome, Buona Domenica: «Non mancherà l’intrattenimento con band e con un corpo di ballo che sarà popolare, ma soprattutto innovativo - aggiunge ancora - ma quest’anno tratteremo molti temi di attualità, grazie anche ai servizi realizzati dai giornalisti di Videonews, con un occhio di riguardo al problema della violenza sulle donne e dell’anoressia». Attualità certo, ma anche sorrisi: «Questo programma è un modo per far dimenticare i problemi della vita di tutti i giorni, per far passare in secondo piano la multa presa in settimana o le disavventure nel traffico». Inevitabile il confronto con le passate edizioni. «Non è mia abitudine dare giudizi sui programmi degli altri, non l’ho mai fatto e non intendo cominciare ora - dice la showgirl -. Il vero giudizio è quello del pubblico, posso solo dire che Paola Perego, padrona di casa della domenica di Canale 5 dello scorso anno, è un’ottima professionista con una grande esperienza, noi cercheremo di fare qualcosa di nuovo che è quello che ci chiede l’editore. Io non ho mai visto le edizioni passate perché la domenica non accendo la tv per stare con i miei figli, anzi, mi avevano chiesto di non condurre la domenica per stare a casa con loro». Un programma che si annuncia nuovo e leggero: tra le novità sicuramente Paolo Corazzon, Rosita Celentano e Platinette. «Alcuni ex concorrenti dei reality saranno messi a lavorare - conclude la D’Urso - qualcuno di loro finirà a fare il muratore».
Ieri la regina della Tv ha fatto anche i complimenti alla Clerici per Sanremo: «Le auguro un buon lavoro». Anche se c’è un po’ di delusione nella sua voce. Si era fatto il suo nome come possibile conduttrice del Festival, e lei stessa ad aprile si era candidata con un’intervista al quotidiano Il Tempo. «Tutti sognano di approdare sul palcoscenico del teatro Ariston, c’è mancato poco questa volta ma sono ancora giovane, di tempo ne ho ancora».