Bene le assicurazioni Su Unipol e Generali

Piazza Affari ha chiuso in lieve rialzo malgrado lo scivolone di Unicredit. L’indice ha chiuso a +0,08%, come l’Allshare. Tra i peggiori del listino milanese Unicredit ha terminato a -3,5% sull’onda di un possibile aumento di capitale, mentre Intesa San Paolo azzera i guadagni. Unipol invece accelera sul finale e chiude a +5,2%. Tra gli altri Mondadori chiude con un rialzo del +2,8%. Allunga Generali +2,2%. Un trader ricorda l’ipotesi, ventilata ieri da una fonte finanziaria (Francesco Gaetano Caltagirone, già all’1,93% del capitale, potrebbe finalizzare il suo obiettivo di salire oltre il 2% entro la metà di ottobre). Rialzo del 2% circa anche per Alleanza Assicurazioni. Tra i titoli in rosso si notano, per contro, Telecom Italia e A2a, -0,8% e -0,5%. Prysmian è salita del 2,4%: il produttore di cavi brilla grazie al rincaro del rame. Safilo ha chiuso con un rialzo teorico del 24%, in un mercato che ragiona su un nuovo interesse da parte dei Della Valle - già soci di Marcolin - o di un fondo già azionista. Più 6% per Fiera Milano mentre ha chiuso in calo del 2,5% Risanamento. La decisione del Tribunale di Milano sull’istanza di fallimento è stata rinviata a un’udienza collegiale che si terrà il 15 ottobre.Tra i petroliferi bene Tenaris (+2,41%), Eni (+1,18%) e Saipem (+0,99%) dopo che Rbs ha alzato a 22,5 euro il target price da 14,8 euro, confermando la raccomandazione «buy». Saras è balzata del 6,03%.
In lieve rialzo le Borse Europee con Parigi che ha messo a segno un rialzo dello 0,3%, Francoforte dello 0,7% e Londra dello 0,16%. A Parigi Air France, uscita dal Cac 40, ha guadagnato il 4,7% dopo i ridimensionamenti di capacità previsti per l’inverno. Bene anche la catena alberghiera Accor (+3,2%). A Francoforte Daimler (+3,4%) ha chiuso alla guida del listino principale mentre a Londra Carnival è balzata del 5,7%.

Commenti