Calcio

La Juventus pronta a vendicarsi del Monza. Le scelte di Allegri e Palladino e dove vederla

Dopo le due sconfitte rimediate la scorsa stagione, la Juventus punta ai tre punti contro il Monza per tenere alta la pressione sull'Inter impegnata in trasferta al Maradona. Vediamo le parole di Allegri, le scelte dei tecnici e dove seguire la partita in diretta

Monza-Juventus, chi gioca e dove vederla in tv
Tabella dei contenuti

Non capita tutti i giorni di vedere la Juventus scendere in campo di venerdì, specialmente quest’anno che non ha impegni europei. L’anticipo della 14a giornata di Serie A, però, ha un significato particolare per la Vecchia Signora, visto che la scorsa stagione il Monza di Palladino riuscì a strappare sei punti all’undici di Allegri. Dopo il pareggio nel Derby d’Italia, tornare a casa dall’ex Brianteo con tre punti sarebbe fondamentale per mettere pressione all’Inter, impegnata domenica sera al Maradona contro il Napoli. Vediamo quindi le parole di Allegri, come scenderanno in campo le squadre e dove seguire Monza-Juventus in diretta.

Allegri: "L’anno scorso zero punti"

Nonostante una competitività ritrovata ed i problemi di inizio stagione alle spalle, Max Allegri non ha dimenticato le umiliazioni ricevute dal Monza l’anno scorso: “Oltre che non ha ancora perso in casa, il Monza l’anno scorso ci ha portato via 6 punti e non abbiamo fatto neanche un gol. Sarà una partita difficile e importante, come quelle a seguire, per dare seguito al pareggio con l’Inter in casa”. Il tecnico livornese rimanda al mittente le solite polemiche relative al suo futuro: “Ho un contratto con la Juve fino al 2025, stiamo lavorando insieme, bene, per il futuro del club dei prossimi anni. Una cosa che ho imparato quando sono arrivato nel 2014 è che alla Juve passano gli uomini ma rimane il DNA della Juve. Bisogna stare zitti, tenere il profilo basso e lavorare. Il resto non conta niente.

Allegri Juventus Cagliari Fotogramma

Vista l’occasione di avvantaggiarsi sull’Inter, occhio alle condizioni dei vari infortunati, con particolare attenzione ai rientranti Danilo e Locatelli, non ancora al massimo: “Danilo e Alex Sandro saranno a disposizione, non al 100% della condizione ma sono a disposizione. Locatelli valuteremo, lì è un problema di dolore. Se Locatelli non ce la fa, farò valutazioni su Nicolussi Caviglia che ha fatto una partita importante, ma era tanto che non giocava”. Se l’impiego della coppia titolare Vlahovic-Chiesa sembra quasi certo, Allegri non scopre le carte: “Hanno fatto una buona prestazione ma gli altri stanno anche bene. C’è stato un momento in cui giocava Kean, in cui giocava Milik, domenica scorsa han giocato Chiesa e Vlahovic. L’ho detto anche ai giocatori un po’ di tempo fa: quest’anno abbiamo l’obiettivo di tornare in Champions, ci sono momenti in cui alcuni giocheranno meno”.

Come scenderanno in campo

Dopo mesi passati a dover centellinare le forze dei pochi giocatori presenti, l’infermeria della Juventus si sta lentamente svuotando, consentendo ad Allegri diverse soluzioni nel corso della partita. Il rientro di Danilo è importante e sarà della partita a Monza ma, probabilmente, entrerà a gara in corso, con Gatti a partire titolare. Più confusa la situazione a centrocampo, dove il tecnico bianconero starebbe valutando diverse opzioni: McKennie potrebbe partire dalla destra ma anche svariare sulla tre quarti, con Cambiaso pronto ad entrare nel secondo tempo. Se il dolore al costato dovesse essere gestibile, Locatelli potrebbe tornare in cabina di regia, con Miretti e Rabiot sulla mediana. A parte sorprese dell’ultimo minuto, confermata la coppia Vlahovic-Chiesa, con il serbo ansioso di aggiungere il Monza alle 21 squadre di Serie A alle quali ha segnato in carriera.

Locatelli Juventus Cagliari Fotogramma

In casa Monza, invece, Palladino sta considerando almeno due cambi rispetto alla formazione schierata col Cagliari: in difesa dovrebbe tornare in campo Pablo Marì, che contro gli isolani aveva giocato solo sette minuti. Altrettanto probabile il ritorno del titolare Ciurria, che quest’anno è partito quasi sempre dal primo minuto, sulla fascia destra, al posto di Birindelli. Quasi zero, invece, i dubbi riguardo all’assetto dell’attacco: ancora una volta Colombo si prenderà sulle spalle il reparto come terminale unico offensivo, aiutato dalla fantasia e velocità di Colpani e Dany Mota, che avranno il compito mai semplice di trovare varchi nell’arcigna retroguardia bianconera.

Le formazioni probabili

MONZA (3-4-2-1): Di Gregorio; D'Ambrosio, Pablo Marì, Caldirola; Ciurria, Pessina, Gagliardini, Kyriakopoulos; Colpani, Dany Mota; Colombo. Allenatore: Raffaele Palladino

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Gatti, Bremer, Alex Sandro; McKennie, Miretti, Locatelli, Rabiot, Kostic; Vlahovic, Chiesa. Allenatore: Massimililano Allegri

Dove vederla in diretta

L’anticipo della 14a giornata del campionato di Serie A tra Monza e Juventus si giocherà all’U-Power Stadium di Monza venerdì 1 dicembre dalle 20.45. Come succede sempre per le gare del venerdì, l’unico modo di seguire la gara in diretta sarà di abbonarsi a DAZN, che trasmetterà la partita tramite la propria piattaforma di streaming. Se non vi fidate della vostra connessione e siete utenti Sky o Tivùsat, potrete sintonizzarvi su Zona DAZN (canale 214) e guardare Monza-Juventus tranquillamente via satellite. Visto il blasone delle squadre e l’importanza nel duello al vertice, DAZN schiererà una delle coppie più esperte: Stefano Borghi alla cronaca e Riccardo Montolivo al commento tecnico. Buona partita a tutti!

Commenti