Calcio

Pazzo Monza, da 0-2 a 3-2 contro la Fiorentina: decide Pessina

Succede di tutto fra brianzoli e toscani. Dopo 13' la Fiorentina è avanti per 2-0. Il Monza non ci sta e dal 26' parte la rimonta. Prima autogol di Biraghi, poi il pareggio di Dany Mota. Al 58' è capitan Pessina che regala i tre punti a Palladino

AC Monza (Instagram)
AC Monza (Instagram)

Padroni di casa che vengono dalla storica vittoria per 1-0 a “San Siro” contro l’Inter. Per il Monza di Raffaele Palladino sono stati tre punti importantissimi a distanza di oltre un mese dall’ultima vittoria in campionato (2-1 sull’Empoli il 4 marzo). Nelle ultime quattro prima della vittoria di sabato scorso, tre pareggi e una sconfitta per i brianzoli. Classico undici per i bagai che schierano Di Gregorio in porta, difesa a tre composta da Izzo, Marì e Caldirola. Ciurria e Carlos Augusto sugli esterni, Pessina e Rovella a centrocampo; due gli uomini ad agire dietro le spalle dell’unica punta Dany Mota, si tratta di Colpani e Caprari. Obiettivo salvezza ormai centrato dal Monza – 38 punti in classifica e 13° posto – che in questo finale di campionato può quindi togliersi altre soddisfazioni senza guardarsi alle spalle.

Fiorentina che ha staccato il pass per le semifinali di Conference League dove se la vedrà con il Basilea. Viola impegnati anche giovedì contro la Cremonese nel ritorno della semifinale di Coppa Italia dopo il 2-0 dell’andata. Dopo cinque vittorie consecutive in campionato sono arrivati due pareggi, entrambi per 1-1 ed entrambi al “Franchi”, quelli contro Spezia e Atalanta. La viola deve provare a vincere oggi per tenere vive le speranze di una posizione che garantisca una qualificazione in Europa a prescindere dalle altre competizioni a cui partecipa. Fiorentina che occupa la nona posizione in classifica con 42 punti. Classico 4-2-3-1 per Vincenzo Italiano con Terracciano in porta, difesa con Dodo a destra, Milenkovic e Martinez Quarta al centro e Biraghi a sinistra; diga a centrocampo composta da Amrabat e Mandragora, alle spalle dell’unica punta Cabral sono Saponara, Barak e Kouame ad agire.

Tra Serie A, Serie B e Coppa Italia, il Monza ha affrontato la Fiorentina 11 volte: sette successi viola, due brianzoli e due pareggi, incluso quello nel match d’andata di questo campionato al Franchi (1-1).

Primo tempo

All’8’ passa la Fiorentina. Angolo battuto da Biraghi, una serie di blocchi in area fanno in modo che Kouame sia solo, colpo di testa perfetto dell’esterno ivoriano che si imbuca alle spalle di Di Gregorio. Terza rete stagionale per l’attaccante. Al 10’ toscani vicini al raddoppio. Amrabat scodella in mezzo per Cabral che tenta la rovesciata, provvidenziale il salvataggio di testa da parte di Marì.

Al 13’ raddoppia la Fiorentina, Dodo serve Kouame al limite dell’area, palla in mezzo per Saponara che controlla e appoggia piazzandola sull’uscita del portiere brianzolo. 2-0 e inizio di partita perfetto per la viola. Letteralmente asfissiante il primo quarto d’ora di gioco della Fiorentina, Monza che non riesce a imporre il suo stile di gioco.

Monza-Fiorentina
ACF Fiorentina (Instagram)

Al 22’ primo squillo del Monza. Angolo battuto da Colpani e terzo tempo – identico al gol di sabato scorso contro l’Inter – di Caldirola che viene lasciato solo da Martinez Quarta, Terracciano recupera la posizione e devia con un bel colpo di reni in angolo.

Al 26’ torna in partita il Monza con una bella azione. Caprari salta secco Martinez Quarta, entra in area e tira, Terracciano devia ma la palla carambola su Biraghi che la mette nella sua porta. 2-1, partita bellissima adesso.

Al 43’ il Monza la pareggia. Lancio lungo di Di Gregorio, Dany Mota sfrutta l’indecisione di Martinez Quarta e con un bel tocco sotto anticipa Terracciano sull’uscita. 2-2 e tante emozioni.

La Fiorentina si salva grazie al VAR. Su un angolo battuto da Colpani a recupero praticamente scaduto, Pessina realizza la rete del 3-2 ma il direttore di gara annulla la rete per un tocco di mano del capitano dei brianzoli dopo un rapido check del VAR.

Fischia due volte l’arbitro Sacchi e termina il primo tempo dopo un solo minuto di recupero. Prima frazione bellissima e densa di emozioni. La Fiorentina parte fortissima e trova il doppio vantaggio in cinque minuti. Seconda metà di frazione che vede il Monza prima rientrare in partita grazie ad una bella azione di Caprari e la sfortunata deviazione di Biraghi, poi trova anche il gol del pareggio grazie a Dany Mota. Ritmi altissimi e tanti spazi a disposizione per le due squadre che non si sono affatto risparmiate.

Monza-Fiorentina
AC Monza (Instagram)

Secondo tempo

Si riparte con gli stessi ventidue in campo.

Al 51’ Colpani si divora il 3-2. Dany Mota viene servito sulla corsa dopo l’ennesimo disastro di Martinez Quarta, palla a Colpani che controlla e strozza la conclusione davanti Terracciano. Il secondo tempo è partito esattamente come è finito il primo, a ritmi altissimi.

Rigore per il Monza al 57’. Dany Mota entra in area e cerca di liberare il pallone, Milenkovic temporeggia ma in corsa arriva Amrabat che da un pestone all’attaccante brianzolo, l’arbitro fischia e indica il dischetto sventolando il giallo al centrocampista marocchino. Pessina dopo essersi visto annullare il gol del 3-2 nel recupero del primo tempo realizza il gol del vantaggio del Monza spiazzando Terracciano dagli undici metri. Rimonta completata.

Al 66’ Fiorentina vicina al pareggio. Rimessa laterale di Dodo lunga in area, spizza Cabral e palla a Sottil che velocemente controlla e tira, doppia deviazione della difesa del Monza e Di Gregorio che blocca in due tempi.

La Fiorentina ci prova ma senza convinzione quando mancano quindici minuti al 90’, Monza che chiude bene gli spazi e costringe gli uomini di Italiano al tiro da fuori e a tanti cross ben respinti dalla difesa brianzola, cercando di sfruttare il contropiede e la palla lunga sul subentrato Petagna.

All’83’ su una punizione dalla trequarti di Ciurria, Cabral rischia l’autogol di testa per sventare la minaccia; sul corner palo colpito da Caldirola sull’uscita di Terracciano da posizione defilata. Ultimi cinque minuti – al netto del recupero – che si preannunciano infuocati.

Al 94’ Cabral va vicinissimo al 3-3. Castrovilli riceve, stoppa e alza il pallone in area, Cabral stacca imperiosamente di testa riuscendo anche ad angolare un po’ il tiro ma trova le mani di Di Gregorio che sicuro blocca.

Triplice fischio del direttore di gara al 96’ fra le proteste dei viola per un contatto fra Castrovilli e Rovella e Marlon. Partita bellissima quella fra Monza e Fiorentina, 3-2 il finale all’“U-Power Stadium” di Monza. Dopo quindici minuti i toscani sembravano in pieno controllo della gara ma i brianzoli hanno iniziato e completato la rimonta, riuscendo ad ottenere la seconda vittoria di fila in campionato che mancava da inizio ottobre, dall’arrivo di Palladino in panchina.

Il tabellino

MONZA (3-4-2-1): Di Gregorio; Izzo (87’ Marlon), Marì, Caldirola; Ciurria, Pessina (68’ Machin), Rovella, Carlos Augusto; Colpani (68’ Donati), Caprari (78’ Petagna); Dany Mota (87’ Valoti). All.: Raffaele Palladino.

A disposizione: Cragno, Sorrentino, Antov, Birindelli, Ranocchia, Sensi, D’Alessandro, Vignato, Carboni, Gytkjaer.

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodo (80’ Terzic), Martinez Quarta, Milenkovic, Biraghi; Amrabat (71’ Duncan), Mandragora (71’ Jovic); Saponara (58’ Sottil), Barak (58’ Castrovilli), Kouame; Cabral. All.: Vincenzo Italiano.

A disposizione: Cerofolini, Vannucchi, Ranieri, Kayode, Igor, Bianco, Gonzalez, Ikone.

Marcatori: Kouame (F), Saponara (F), Biraghi aut. (M), Dany Mota (M), Pessina rig. (M)

Ammoniti: Carlos Augusto (M), Barak (F), Milenkovic (F), Amrabat (F), Izzo (M), Rovella (M)

Arbitro: Juan Luca Sacchi (Macerata)

Commenti