Serie B, Cremonese e Venezia si giocano la A. Ecco come arrivano le due squadre alla finale di andata

In uno “Zini” sold out, questa sera si terrà la finale di andata dei playoff di Serie B fra Cremonese e Venezia, che hanno chiuso la stagione rispettivamente al quarto e terzo posto. In caso di doppio pari passano i lagunari, il ritorno domenica sera nel capoluogo veneto

Serie B, Cremonese e Venezia si giocano la A. Ecco come arrivano le due squadre alla finale di andata
00:00 00:00

Finalmente ci siamo. Questa sera alle 20.30, allo stadio “Giovanni Zini” di Cremona, scenderanno in campo Cremonese e Venezia per l’andata della finale playoff di Serie B che vale l’ultimo posto disponibile in Serie A. A sfidarsi sono due squadre - e due tecnici - che hanno dimostrato di più durante tutta la stagione dopo le già promosse Parma e Como. I lagunari, dopo aver sfiorato la promozione diretta nell’ultima giornata di campionato, hanno affrontato i playoff col piede giusto battendo il sempre pericoloso Palermo nella semifinale grazie ad una doppia vittoria, sia interna che esterna. Qualche grattacapo in più per i grigiorossi invece che hanno sofferto nella sfida di andata contro il Catanzaro per poi chiudere il discorso qualificazione solamente nella sfida di ritorno. Per i lombardi il risultato a disposizione nella doppia sfida è solo uno, ossia la vittoria, anche perché in caso di pareggio al termine dei 180’ non sono previsti i supplementari, bensì a spuntarla sarebbero i veneti che hanno chiuso con un piazzamento migliore in classifica.

Cremonese Venezia

Gli uomini di Paolo Vanoli, al termine delle 38 gare stagionali, hanno raccolto 70 punti, figli di 21 vittorie, 7 pareggi e 10 sconfitte. I lagunari sono stati il miglior attacco della competizione, con 69 gol realizzati - un quarto di questi gol sono stati messi a segno da Joel Pohjanpalo, l’uomo più pericoloso in casa Venezia - mentre la difesa si è dimostrata più ballerina, andandone ad incassare 46. Discorso diametralmente opposto per gli uomini di Giovanni Stroppa, che hanno chiuso la stagione un gradito sotto gli ospiti con 67 punti, figli di 19 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte. L’attacco dei lombardi ha prodotto 50 reti durante le 38 gare stagionali ma i padroni di casa sono stati la migliore difesa del torneo, con 32 reti concesse. La sfida nella sfida di oggi è anche questa: il miglior attacco della Serie B contro la miglior difesa, anche se, come spesso accade, durante i playoff queste statistiche lasciano il tempo che trovano. Nelle semifinali, infatti, il Venezia ha realizzato tre reti e ne ha subita solamente una - un autogol -, mentre la Cremonese ne ha realizzate sei e ne ha subite tre. Tutto il contrario rispetto all’andamento stagionale.

Sempre durante la regular season, i due precedenti hanno registrato un successo a testa.

Nella sfida di andata in terra lombarda i grigiorossi si sono imposti per 1-0 grazie alla rete di Ravanelli, nel ritorno i lagunari hanno rimontato l’iniziale svantaggio realizzato da Vazquez grazie alle reti di Gytkjaer e di Bjarkason. Andata e ritorno dunque, verso la promozione o la permanenza in B, 180' minuti inseguire un sogno e per unirsi a Como e Parma, già promosse in Serie A.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica