Zaniolo col cerino in mano: dopo il no al Bournemouth resta alla Roma?

Il centrocampista della Roma verso il no al Bournemouth dopo l'incontro con la dirigenza inglese. Ora potrebbe restare alla Roma (da separato in casa?)

Zaniolo col cerino in mano: dopo il no al Bournemouth resta alla Roma?

A meno di clamorosi colpi di scena, Nicolò Zaniolo resterà alla Roma fino alla fine della stagione. La proposta del Bournemouth (Premier League) infatti non sembra aver convinto il numero 22 a lasciare la Capitale, nonostante il club del Dorset abbia messo sul piatto un contratto da oltre 4 milioni a stagione e una clausola liberatoria in caso di retrocessione (la squadra inglese al momento è terz'ultima in classifica).

Oggi la dirigenza inglese è volata a Roma per incontrare Claudio Vigorelli, ma il confronto non sembra aver dissolto i dubbi del talento nativo di Massa. A breve le parti si aggiorneranno ancora (in serata è in programma una cena tra Vigorelli e il Bournemouth) ma una risposta definitiva arriverà soltanto domani mattina, dopo una notte di riflessione. Al momento però tutti gli indizi portano verso una risposta negativa di Zaniolo, non convinto dal progetto tecnico della squadra inglese.

La ricostruzione

Niente Tottenham, niente Milan e niente Bournemouth, adesso resta solo la Roma. L'addio tra Zaniolo e i giallorossi è tornato alla casella di partenza senza che arrivasse la soluzione gradita per tutti. La voglia di lasciare i giallorossi, manifestata in maniera sorprendente per quanto perentoria non è bastata. In fondo la situazione sembrava già delinearsi, quando il Milan ha deciso di ritirarsi dalla trattativa, non rendendosi disponibile ad accontentare le richieste dei Friedkin. L'offerta della dirigenza rossonera si era fermata una decina di milioni più indietro, oltretutto con la formula del prestito con diritto di riscatto, non obbligo. Una proposta ritenuta irricevibile. Il Bournemouth aveva offerto 30 milioni di euro più 5 bonus, avvicinandosi alla valutazione data dalla società giallorossa. Allo stesso tempo il blitz degli inglesi non ha mai fatto breccia nella testa di Nicolò, subito orientato verso il no.

E adesso? Di sicuro si sta vivendo una situazione di stallo che, a ben vedere, non conviene né al giocatore né alla società. La rottura è profonda e a arrivati a questo punto sembra impossibile ricomporla.

Se da un lato il club ha fatto capire a Zaniolo che per lui non ci sarebbe più spazio di qui a fine stagione (Mourinho ha già fatto sapere che, nel caso, non lo convocherebbe per il Napoli), dall'altro la scadenza nel 2024 rischierebbe di annullare la forza contrattuale della Roma nel prossimo mercato estivo, quando la valutazione del calciatore scenderebbe ancora, sia perché fuori dal progetto sia per il solo anno di contratto rimasto. Insomma si va verso un finale che scontenta tutti, Zaniolo e la Roma.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica