Calderoli attacca gli azzurri: "Sono bimbi viziati" Poi Salvini rilancia: "La Padania avrebbe vinto"

A meno di cinque minuti dal fischio finale di Italia-Slovacchia, il ministro attacca: "Pagati milioni, gambe di gelatina e fiato corto. Con questa sconfitta si conclude indecorosamente questa via crucis". Poi accusa "l'arroganza di Lippi e i capricci di alcuni bambini viziati della nazionale"

Calderoli attacca gli azzurri: "Sono bimbi viziati" 
Poi Salvini rilancia: "La Padania avrebbe vinto"

Roma - A meno di cinque minuti dal fischio finale di Italia-Slovacchia, che ha sancito l’eliminazione della Nazionale dai Mondiali, il ministro della Semplificazione Roberto Calderoli attacca: "Che vergogna. Semplicemente ridicoli". Poi, dopo aver accusato i calciatori ("bimbi viziati") e il ct ("arrogante"), rilancia: "Ora basta immigrati di lusso, si dia spazio ai calciatori nostrani". Cambio di rotta, invece, ai microfoni di Radio Padania: "Siamo dispiaciuti per i giocatori e tifosi ma non con Lippi che ha messo in campo una squadra oscena e ci fa rimpiangere il nostro Donadoni".

Calderoli all'attacco "Pagati milioni, gambe di gelatina e fiato corto. Con questa sconfitta si conclude indecorosamente questa via crucis della nazionale, il cui epilogo era comunque scontato. Mi spiace per i tifosi, mi spiace decisamente di meno quando penso all’arroganza di Lippi e ai capricci di alcuni 'bambini viziati' della nazionale, che non volevano neppure rinunciare a dei premi che tanto tutti sapevano che mai avrebbero preso", dice Calderoli. "Questa prematura eliminazione non è altro che il risultato di una demenziale politica sportiva, che ha portato alla cancellazione dei nostri vivai e che ha fatto sì che a vincere il campionato e la coppa Italia, oltre che la Champions League, sia una squadra che di nostrano non ha neppure l’allenatore". "Purtroppo per Lippi, però, in nazionale non possono giocare gli immigrati di lusso dello sport e questi risultati ne sono la logica conseguenza", sottolinea il ministro leghista.

Stop agli "immigrati di lusso" "Purtroppo per Lippi in Nazionale non possono giocare gli immigrati di lusso dello sport e questi risultati ne sono la logica conseguenza", continua ancora il ministro leghista. "Ora, pensiamo a far giocare nelle nostre squadre di club i giocatori nostrani, i prodotti dei nostri vivai, e prima di finire tutti 'nel pallone' lasciamo perdere le discussioni sulla nazionale e sul calcio torniamo ad affrontare i problemi veri del Paese, i problemi che interessano le famiglie, i lavoratori e le imprese".

Salvini: "La Padania avrebbe vinto" Anche l’europarlamentare della Lega Nord, Matteo Salvini, va all’attacco degli azzurri dopo l’uscita dai Mondiali: "Se contro la Slovacchia avesse giocato il Chievo o il Novara o la mitica nazionale padana avrebbero certamente vinto e fatto una figura migliore". Intervistato da Affaritaliani.it, l'esponente del Carroccio non risparmia il ct italiano: "E' stata la squadra più brutta della storia allenata nel modo più bislacco possibile. Mi dispiace per i tifosi, non mi dispiace per l’antipatico Lippi e per quelli che sono scesi in campo".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti