Dopo Cambiasso e Thiago Motta anche Sneijder preoccupa Mourinho

Nelle stagioni passate è stata la difesa a dare le maggiori preoccupazioni, in questa è il centrocampo. Dopo Cambiasso in recupero dopo l'intervento al ginocchio, e Thiago Motta che ha dovuto abbandonare nel derby, anche Sneijder ha fatto temere in vista del Barcellona

Nelle stagioni passate è stata la difesa a dare le maggiori preoccupazioni, in questa è il centrocampo. Con Esteban Cambiasso in recupero dopo l'intervento in artroscopia al ginocchio e Thiago Motta che mette i brividi quando deve abbandonare nel derby, sabato anche l'ultimo acquisto Wesley Sneijder ha fatto temere un forfait in vista della partitissima contro il Barcellona. Ma tanta paura e fortunatamente solo una brutta distorsione alla caviglia destra per il centrocampista dell'Inter e della nazionale olandese, durante l'amichevole vinta dagli orange per 3-0 sul Giappone. Gli esami clinici hanno escluso fratture o problemi ai legamenti. Sneijder sarà ovviamente indisponibile per l'ininfluente match di qualificazione ai Mondiali di Sudafrica 2010 in programma mercoledì contro la Scozia a Glasgow, in quanto l'Olanda si è già assicurata il pass per Sudafrica 2010. Al momento non è possibile conoscere la durata dello stop che dovrà osservare Sneijder. Le lastre hanno escluso fratture, mentre domani il fantasista olandese si sottoporrà ad altri esami per capire la vera entità dell'infortunio e i tempi di recupero. Non ci dovrebbero essere comunque grossi problemi. Da indiscrezioni si prevede che Sneijder salterà la gara con la Scozia e contro il Parma, ma dovrebbe poter essere in campo in Champions league contro il Barcellona. Questo il comunicato ufficiale dello staff medico della nazionale olandese: «I risultati degli esami ai raggi X ai quali è stato sottoposto il giocatore (inviati subito allo staff medico dell'Inter) indicano che il danno non è serio. Il giocatore - si legge sul sito Fc Inter 1908 - rimarrà in ritiro con l'Olanda fino a lunedì per sottoporsi ad ulteriori esami. Solo dopo l'esito di questi ultimi, lo staff medico della nazionale deciderà se il giocatore potrà essere a disposizione per la partita, valida per le qualificazioni ai mondiali, contro la Scozia». Ma quest'ultima eventualità sembra davvero scongiurata.

Commenti

Grazie per il tuo commento