Caos-bagagli, dossier dall’Enac al ministro

Il caos bagagli all’aeroporto di Fiumicino finisce sul tavolo del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Altero Matteoli. Lo ha confermato il presidente dell’Enac Vito Riggio in una nota con la quale «già domani (oggi, ndr) le strutture Enac interessate faranno pervenire al ministro una prima relazione dettagliata su quanto si è verificato nel maggiore aeroporto nazionale da metà luglio ad oggi». Secondo Riggio, «l’obiettiva esposizione delle leggi vigenti non rappresenta affatto una minaccia, ma un fatto concludente quando si accerta la sussistenza delle condizioni per la loro rigorosa applicazione».
Riggio fa sapere anche che «parteciperà solo alla riunione finale che si svolgerà nella tarda mattinata del 16, quella generale a cui saranno chiamati a presenziare anche le rappresentanze istituzionali degli operatori aeroportuali coinvolti tra cui Assohandler, Assaereo, Assaeroporti». Con l’occasione, il presidente dell’Enac ribadisce «la necessità di provvedimenti legislativi urgenti da assumere prevalentemente in sede comunitaria, come annunciato dal Commissario Europeo ai Trasporti Tajani, per permettere un funzionamento più efficace e puntuale del sistema del trasporto aereo». Riggio, oltre a quanto già esposto alle Istituzioni il 14 maggio scorso con la presentazione del Rapporto 2008 delle attività dell’Enac, «presenterà un aggiornamento con specifiche proposte elaborate alla luce degli ultimi avvenimenti».

Commenti

Grazie per il tuo commento