Cav all'attacco: "La sinistra vuole eliminarmi per via giudiziaria"

Berlusconi: "Se i giudici sono integerrimi mi assolveranno, se sono politicizzati..."

Cav all'attacco: "La sinistra vuole eliminarmi per via giudiziaria"

"Sono 20 anni che vengo considerato da certa sinistra come un ostacolo che si frapponeva tra loro stessi e la gestione del potere, hanno tentato di eliminarmi in ogni modo anche con le libere elezioni e non essendoci riusciti tentano di farlo per via giudiziaria". Alla vigilia della ripresa del processo Mediaset a Milano, Silvio Berlusconi si sfoga davanti alle telecamere dello Speciale Tg5, in onda questa sera alle 23,30.

Il Cavaliere confida nella magistratura e in giudici "integerrimi" che valutino il caso in maniera oggettiva: "Mi aspetto un’assoluzione totale perché il fatto non sussiste se i giudici saranno integerrimi. Se invece mi troverò di fronte ad un collegio di giudici politicizzato, allora potrebbe esserci una sentenza come quella di prima grado, lontana dal vero e fatta apposta per eliminare l’avversario".

Parlando del processo Mediaset, Berlusconi ribadisce di non essersi mai occupato in prima persona di diritti tv o di bilanci all'interno dell'azienda: "Solo all'inizio sono andato in America per far conoscere la televisione italiana, ma non mi sono mai occupato dell'amministrazione delle mie aziende". E aggiunge: "Ho conosciuto Frank Agrama, ma non ci ho mai interagito in modo diretto. Non c'è nessun elemento che possa dire che sono stato suo socio occulto". Il leader del Pdl smentisce anche la presunta evasione di 3 milioni di euro: "Ridicola, rispetto ai 567 milioni versati dal fisco in quell'anno dalla mia azienda".

Autore

Commenti

Caricamento...