Dal centro storico partono i «tour» dello sballo alcolico

Veri tour dell’alcol la cui finalità è quella di bere fino all’estremo. È arrivato ormai da qualche tempo a Roma il fenomeno del «pub crawl», letteralmente «strisciare tra i pub», già ampiamente in voga in molte capitali europee. Ma per scoperchiarlo ci sono voluti i controlli dei vigili urbani nell’ambito dell’operazione «movida sicura». Tre le associazioni che organizzano questo tipo di evento individuate, già cinque le multe per inosservanza al divieto di consumo di alcol su strada, stabilito dalla recente ordinanza del sindaco Alemanno. Gli agenti del pronto intervento centro storico municipale, hanno individuato ragazzi tra i 20 e i 30 anni, tutti stranieri, intenti a procacciare clienti nei luoghi del centro quali piazza di Spagna, Colosseo e Fontana di Trevi, promettendo sballi etilici alla modica cifra di 20 euro a testa. I clienti, quasi tutti ragazzi, hanno la possibilità di partecipare a questo «gioco» nelle ore notturne a base di pessimo alcol (quando si tratta di vino) a prezzi stracciati. Una volta formato il gruppo ci si ferma per un’ora in un primo pub dove si può bere a volontà senza pagare nulla. Proseguendo nell’itinerario si possono visitare altri cinque o sei pub bevendo sino all’alba. L’appuntamento è previsto tra le 20 e le 21, presso la stazione metro Colosseo, ai piedi di piazza di Spagna, a Trinità dei Monti e a piazza Venezia. Ma il luogo dipende da quale gruppo organizza i tour. All’ora stabilita, sul posto si presentano i ragazzi dello staff che mentre raccolgono il denaro e formano il gruppo, distribuiscono bottiglie di birra in attesa della partenza. Durante gli spostamenti tra i vari pub, tutti in centro, i ragazzi così numerosi e ubriachi provocano schiamazzi e, in aperto contrasto dell’ordinanza del sindaco, consumano bevande alcoliche su strada.
Nel frattempo continuano i controlli in centro, in particolare nell’area di Campo de’ Fiori. Giovedì sono state identificate 50 persone, di cui 15 sanzionate per vendita e consumo di bevande alcoliche dopo le 21. La polizia ha effettuato, inoltre, controlli antidroga nella zona di Ponte Sisto e via delle Zoccolette, dove due giovani egiziani, ai quali sono state sequestrate alcune dosi di hashish, sono stati segnalati al Prefetto per uso personale di stupefacente.

Commenti