La Cina cerca nuovi astronauti: no a chi puzza o a chi gli cola il naso

Il Paese è alla ricerca di astronauti per una
missione spaziale in programma il prossimo
anno. Tra le 100 regole, no a chi ha otturazioni
o ferite. E comunque l'ultima parola spetta alle
moglie che dovranno dare il consenso

Cina alla ricerca di astronauti per una missione spaziale in programma il prossimo anno. Ma non si tratterà di semplici professionisti dell'assenza di gravità, bensì di veri e propri «superuomini», che per salire sulle navicelle dovranno rispondere a 100 requisiti diversi. Sarà escluso dalla selezione, ad esempio, chi non ha un respiro perfetto e chi ha il naso che tende a colare troppo spesso. Alt anche a chi emana odori sgradevoli o ha otturazioni o ferite che potrebbero riaprirsi una volta nello spazio. E in ogni caso, l'ultima parola sarà quella delle mogli: le regole dicono che saranno loro a dover dare il permesso ai mariti di recarsi in missione oppure potranno tenerli a casa se l'idea non è di loro gradimento. Carriera impossibile nel settore anche per gli aspiranti astronauti che hanno avuto, nelle ultime tre generazioni dell'albero genealogico, una storia di qualsiasi malattia, o soffrono di allergie ai farmaci o di tigna. Shi Bing Bing, medico dell'Air Force Hospital di Nanchino che ha già avviato gli screening sui candidati, assicura che le nuove regole aiuteranno la Cina a diventare il miglior Paese quanto a performance spaziali.

Commenti