Dopo il cinema Dal Comune autisti «di sicurezza»

Un autista personale che riporta a casa chi non se la sente di guidare. Parte in occasione del Milano Film Festival il progetto «Safety driver». Operatori a bordo di mini-scooter pieghevoli, da riporre nel bagagliaio delle vetture, saranno a disposizione dei frequentatori delle serate del festival per riportare a casa chi, uscito in auto, vorrà farsi accompagnare a casa utilizzando la propria auto ma senza mettersi al volante. Il servizio, già attivo a Roma, approda a Milano. Per ora sarà sperimentato in occasione del festival, con la possibilità di renderlo permanente al servizio dei giovani, come già successo con il bus by night. «Il progetto safety driver – commenta l’assessore alla Mobilità, Trasporti e Ambiente Edoardo Croci - si inserisce pienamente nelle misure che il Comune di Milano sta promuovendo per responsabilizzare i giovani sul tema della sicurezza stradale e per prevenire i danni causati dalla guida in stato di alterazione. Il Comune ha già messo a disposizione nuovi servizi alternativi all'uso dell'auto privata come il bus by night e il prolungamento dell’orario notturno della metro il sabato notte che stanno riscuotendo un forte gradimento da parte degli utenti».