Cittadini

Hai ottenuto il bonus psicologo? Come controllare la graduatoria

Nell’impossibilità di coprire tutte le richieste è stata stilata una classifica d’accesso al contributo. Ecco come sapere se la domanda è stata accolta e cosa succede ora

Hai ottenuto il bonus psicologo? Come controllare la graduatoria

Il Bonus psicologo è stato introdotto con il decreto Legge 228/2021 ed è stato pensato per supportare i cittadini psicologicamente provati dalla pandemia.

Una misura che ha attirato l’attenzione di molte persone tant’è che il fondo era già stato ampliato portandone la dotazione da 10 milioni a 25 milioni di euro, modifica gradita ma insufficiente ad accogliere tutte le richieste, per questo motivo si è reso necessario stilare una graduatoria per dare accesso al contributo alla platea economicamente più debole.

Bonus psicologo, la graduatoria

Le richieste sono state esaminate e poi passate al setaccio tenendo conto del parametro Isee e dell’ordine cronologico con il quale sono state inviate. Un accorgimento adottato per premiare i redditi più bassi e, a parità di requisiti Isee, sono state accolte le richieste inoltrate con maggiore rapidità.

Le domande sono state ufficialmente chiuse il 24 ottobre scorso e l’Inps si è presa del tempo fino al 7 dicembre per stilare la graduatoria. Ora servono un paio di giorni, ovvero i tempi tecnici per comunicare ai beneficiari l’accoglimento delle rispettive richieste.

I cittadini a cui è stato accordato il bonus riceveranno una comunicazione per sms o per email, fatto salvo che l’esito può essere consultato nella sezione Ricevute e provvedimenti del sito Inps.

Cosa deve fare chi ha ricevuto il bonus psicologo

L’Inps, nel comunicare al cittadino l’accettazione della domanda, lo informa dell’importo del beneficio assegnandogli e anche del codice univoco che deve essere dato al professionista scelto. Il contributo deve essere consumato entro 180 giorni (6 mesi) dal momento in cui è stato assegnato.

Sarà il professionista a occuparsi delle questioni burocratiche utili a incassare il dovuto, limitatamente però a 50 euro per sessione.

Delle 340mila richieste inoltrate ne sono state accolte circa 42mila ma, fa sapere l’Inps, eventuali budget non sfruttati verranno riassegnati, non escludendo ulteriori risorse che potrebbero essere stanziate in futuro dalle Regioni oppure dallo Stato.

Il bonus viene riconosciuto una sola volta ed è utilizzabile presso tutti gli psicoterapeuti iscritto all’albo degli psicologi che aderiscono all’iniziativa. Un elenco di tali professionisti è reperibile sui siti degli ordini regionali di appartenenza.

Commenti