Colpo grosso a Bruxelles Rubata tela di Magritte

Colpo grosso in pieno giorno a Bruxelles: due ladri sono riusciti a trafugare un’opera di Rene Magritte, del valore di 3 milioni di euro, da un museo dedicato alla vita e ai lavori all’artista belga

Colpo grosso a Bruxelles 
Rubata tela di Magritte

Bruxelles - Colpo grosso in pieno giorno a Bruxelles: due ladri sono riusciti a trafugare un’opera di Rene Magritte, del valore di 3 milioni di euro, da un museo dedicato alla vita e ai lavori all’artista belga. L’opera - un nudo del 1948, "Olympia", un ritratto della moglie Georgette - è stato portato via in pieno giorno dai due, uno dei quali armato, e che parlavano uno francese e l’altro inglese.

Colpo grosso a Bruxelles La coppia, uno dei quali aveva tratti asiatici, è entrata nel museo armata di pistola poco dopo l’apertura, intorno alle 10 di mattina: "Avevano il volto coperto e hanno costretto gli impiegati a sdraiarsi nel cortile", ha raccontato il curatore del museo. Poi uno di loro si è arrampicato sullo schermo di vetro che proteggeva il dipinto e lo ha staccato dalla parete. I due si sono quindi allontanati in auto. Il museo, che si può visitare solamente su richiesta, contiene circa un centinaio di oggetti personali e documenti appartenuti all’artista surrealista. Il quadro è un nudo della moglie di Magritte, ritratta di profilo e sdraiata a terra con una conchiglia in grembo. Rene Magritte, morto nel 1967, è considerato uno degli artisti che più ha influenzato l’arte e la cultura del XX secolo.

Commenti

Grazie per il tuo commento