"Niente respiratori ai disabili": l'agghiacciante scelta degli Usa

Gli Usa si preparano al picco dei contagi: in assenza di respiratori saranno escluse dalle terapie salvavita persone con "disabilità psichica"

Il coronavirus avanza come una furia vorticosa in tutto il mondo risucchiando nel turbine alcune tra le più poderose potenze economiche del globo. In cima alla lista è balzata, nelle ultime 48 ore, l'America di Donald Trump destinata, secondo gli esperti, a diventare il nuovo focolaio del Covid-19 fuori dall'Europa. E i numeri dei contagi registrati alla data del 26 marzo confermano le ipotesi di una impennata pericolosa: sono già 66.197 le persone infette negli Stati Uniti con 20.011 casi positivi e 280 decessi registrati nella sola città di New York (qui la mappa aggiornata delle stime).

A fronte del picco epidemiologico, preventivato per le prossime settimane, gli Usa si preparano ad accogliere un gran numero di pazienti necessitanti di terapia intensiva rinforzando le unità operative dei Covid center con dispositivi di ventilazione assista. Ma i respiratori ad oggi disponibili potrebbero non essere sufficienti a garantire una copertura totale degli assistiti con polmoniti critiche. E il rischio di una netta scrematura tra gli ammalati da serbare alla salvezza sembra destinato ad evolvere in una drammatica realtà.

In previsione di un rabbrividente "effetto domino" dell'infezione, 10 dei circa 36 Stati coinvolti nella epidemia hanno stabilito dei "criteri di selezione" a cui dare esecuzione in circostanza di emergenza estrema. A farne le spese saranno soprattutto coloro che hanno un'aspettativa di vita meno longeva rispetto ad altri o compromessa da disordini psichichi. In Tennessee, le persone affette da atrofia muscolare verranno "escluse" dalla terapia intensiva; in Minnesota non pagheranno lo scotto della scrematura i pazienti con la cirrosi epatica, con malattie polmonari e scompensi cardiaci. Ma è nello Stato dell'Alabama, il primo ad essere bersagliato dal Covid-19, che si profila una situazione pressoché drammatica e fuori controllo.

Nel documento intolato Scarce Resource Management i "disabili psichici sono candidati improbabili per il supporto alla respirazione" (lo stralcio del testo è ripreso da un articolo di approfondimento a cura di Elena Molinari pubblicato in data 25 marzo sul quotidiano Avvenire). Non da meno sono le linee guida di Washington o di Maryland e Pennsylvania che escludono, in extremis, dall'eventualità della ventilazione assistita persone con "disturbo neurologico grave". A fronte di misure stringenti, che impedirebbero l'accesso alle cure salvavita per il coronavirus ai soggetti più vulnerabili, numerose associazioni a difesa dei disabili si stanno mobilitando per impedire l'attuazione dei criteri di scrematura. Le associazioni si sono appellate al governo federale e alle amministrazioni locali affinché intervengano al più presto per garantire il diritto alle terapie per tutti. "Le persone affette da disabilità sono terrorizzate che se le risorse si fanno scarse, verranno invitati in fondo alla fila. - spiega Ari Ne'eman, docente al Lurie Institute for Disability Policy dell'Università Brandeis, alle pagine di Avvenire - E hanno ragione perché molti stati lo stanno affermando in modo abbastanza esplicito nei loro criteri".

Tuttavia, al di là delle misure contenute nei documenti di gestione delle risorse, negli Stati Uniti si sta già affermando un principio inquietante. Si tratta della cosiddetta "regola d'oro" che, in caso di scarsità degli strumenti salvavita, garantisce l'accesso alle cure solo a persone con maggiore probabilità di sopravvivenza o "di maggiore valore per la società". Una regola che "impone una pressione inaudita", conclude Ne'Eman.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Tombolo

Gio, 26/03/2020 - 14:21

Rosa Scogniamiglio io fossi in lei mi vergognerei di scrivere un articolo ricco di false informazioni come questo. Impari l'inglese e venga negli Stati Uniti per conoscere la realta americana ed il profondo rispetto della vita che hanno gli americani ed in particolare il Governatore dello Stato di New York A. Cuomo. Guardi all'Italia dove stanno accadendo cose di cui ci verogneremo per i prossimi mille anni. Venga negli States per imparare il rispetto della vita e respirare un po' di vera democrazia. Nel frattempo si vergogni magari arrossendo sotto una mascherina firmata.

Ritratto di El Presidente

El Presidente

Gio, 26/03/2020 - 14:23

Chissà se qualcuno di quelli che si è entusiasticamente buttato nelle mani di un miliardario depravato 4 anni fa adesso non rimpianga l'Obamacare ...

cgf

Gio, 26/03/2020 - 14:24

attenzione a fare "speculazioni", Tom Wolf, 47º Governatore della Pennsylvania, è democratico che più democratico non si può

necken

Gio, 26/03/2020 - 14:29

gli USA sono veramente pragmatici, machiavellici e spartani magari se uno è disabile ricco potrebbe acquistarlo privatamente anche a prezzo maggiorato mentre per quelli che non hanno l'assicurazione privata anche se giovani e sani forse x loro potrebbe essere un problema chissà??

tosco1

Gio, 26/03/2020 - 14:33

Mi auguro che sia una fake news, poiche' altrimenti sarebbe come se,il mondo cosiddetto civilizzato, volesse vestire gli stessi panni di Hitler. Riconvertino invece velocemente la produzione, come farebbero certamente in caso di una guerra .Fra l'altro, anche questa e' una guerra e anzi, direi una gigantesca guerra, poiche' ,combattere l'invisibile, e' la cosa piu'difficile ed impegnativa che possa capitare. Rispetto per i cittadini, qualunque siano,ci vuole, non solo le preoccupazioni per gli indici borsa,per lo spread,ecc che non salvano nessuno e servono solo ad una elite del popolo.

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Gio, 26/03/2020 - 14:36

Eugenetica.

grandeoceano

Gio, 26/03/2020 - 14:43

La Germania Nazista utilizzava la stessa politica nei confronti dei disabili. Dopo 80 anni, la Storia si ripete.

ziobeppe1951

Gio, 26/03/2020 - 14:44

El presidente (di che?)....14.23...depravato mi risulta essere il kompagno Clinton...il nobel per la pace mi risulta essere il guerrafondaio

Ritratto di Opera13

Opera13

Gio, 26/03/2020 - 14:52

Articolo vergognoso.

ondalunga

Gio, 26/03/2020 - 14:52

@Tombolo: ovvio che mi auguro che tale notizia sia una baggianata ma che negli USA ci sia un "profondo rispetto per la vita" ed una vera "democrazia" glielo lascio a dire a lei e ci sono stato tante volte per lavoro. Di cosa dovremmo vergognarci noi italiani ? Forse della mafia e dei governi che abbiamo avuto certo ma in questo frangente non trovo NULLA peer vergognarci, vedremo come andrà negli USA, vedremo. Vedremo chi sarà curato e chi no.

Ritratto di The_sailorman

The_sailorman

Gio, 26/03/2020 - 14:54

Ammettiamo che la notizia sia vera: in caso di necessità di fornire l'unico respiratore disponibile ad uno di due contagiati, sano uno e disabile l'altro, un scelta si dovrà pur fare. Come la risolviamo' la scelta?

Ritratto di theRedPill

theRedPill

Gio, 26/03/2020 - 14:55

A parte il fatto che in ogni situazione di scarsità di risorse occorre stabilire delle regole per gestire le risorse (è una scienza sociale che si chiama Economia), qui in Italia ogni malato che arriva in un ospedale viene preso in considerazione e al momento non tutti possono essere curati, alcuni vengono lasciati a loro stessi. In USA, di contro, hanno la capacità di costruire le macchine che servono in tempi rapidi, cosa che in Italia ormai fatichiamo a fare a causa del sistema di governo che abbiamo. E stiamo parlando di macchine estremamente banali.

vitosanto

Gio, 26/03/2020 - 14:57

NON CI POSSO E NON DOVRO' CREDERCI

Gianni11

Gio, 26/03/2020 - 14:59

Beh, sembra logico data la carenza di respiratori. Cosa non e' logico e' che l'Occidente si e' deindustrializzato e le industrie, incluse quelle che fabbricano respiratori, adesso sono in Cina. I disabili possono ringraziare i globalisti e sinistroidi.

cir

Gio, 26/03/2020 - 15:23

la sanita' migliore al mondo e' quella CUBANA.

Tombolo

Gio, 26/03/2020 - 15:27

@ondalunga cosa stia succedendo negli ospedali in Italia lo valuteremo a cose finite e mi creda ne vedremo di veramente terribili e ci vergogneremo di aver lasciato morire molti senza avergli prestato un minimo di assistenza. Le cure per i malatti dalla influenza cinese sono a totale carico del servizio sanitario nazionale negli Stati Uniti e nessuno viene lasciato morire senza avere prima tentato l'impossibile per salvarlo. Gli Stati Uniti sono un grande Paese ed una grande Democrazia ed il Presidente alla fine dei sui discorsi non si vergogna di dire "Dio benedica l'America " Perche' Dio e' Dio per tutti.

mariobaffo

Gio, 26/03/2020 - 15:29

Non ci credo non è possibile.

ondalunga

Gio, 26/03/2020 - 15:52

@Tombolo: gli USA non son per nulla una democrazia, le vere democrazie sono o meglio "erano" in Europa. Gli USA sono governati dalla finanza, dai grandi ricchi, dai costruttori di armi. Tutto il resto è fuffa. Nazione di nevrotici arrognati con tutto il resto del mondo a parte gli UK. Ci son stato tanto negli USA, ci lavoro sempre con gli americani, una volta ne stettero qua in tanti per un progetto. Alla fine dicevano: questo si che è un paese libero, qui si che c'è "freedom and democracy", poi gli spiegai che non sia proprio così perchè abbiamo 5 mafie e la Chiesa e le cose non son così fulgide, poi gli spiegai che siamo purtroppo sottoposti al giogi dei Kat-Kom. Non capirono bene ma continuarono a dire che il nostro Paese era veramente libero, altrochè gli USA. Vedremo ma su quanto afferma delle cure ricevute dai nostri malati dovrebbe rimangiarsi le parole, il Paese sta dando il massimo e molto democraticamente.

ondalunga

Gio, 26/03/2020 - 16:00

@Tombolo (2):in Italia TUTTE le malattie son curate a carico del Servizio Sanitario Nazionale, non solo il Covid. Tutto ! Vada a chiedere alla persone che vivono nei sobborghi delle città americane cosa gli passa l' SSN ... Glielo chieda. Nulla ma proprio nulla, se non hai una assicurazione medica personale non hai diritto a NULLA ! Chiamala democrazia.

andy15

Gio, 26/03/2020 - 16:09

Gentile Scognamiglio, piuttosto che innescare una polemica su un articolo che trovo a dir poco scandaloso, le consiglio di andare a leggere un saggio apparso 3 giorni fa nell'autorevole New England Journal of medicine (Titolo:Fair allocation of scarce resources in the time of Covid 19), dove trovera' tutte le informazioni che lei ha colpevolmente ignorato e alcune risposte in tema di etica in ambito sanitario.

roberto67

Gio, 26/03/2020 - 16:14

Il concetto di "maggior valore per la società" è molto caro agli Americani, che mettono al primo posto dei valori il Dio Dollaro, seguito da Patria e Famiglia. Feti, bambini piccoli e disabili gravi, proprio in quanto di nessun valore per la società, non sono neppure considerati persone. Quindi non c'è nulla di cui stupirsi, anche considerando che la sanità pubblica negli USA è praticamente inesistente: non ha la capacità di garantire una copertura adeguata in situazioni standard, figuriamoci con un'epidemia.

Tombolo

Gio, 26/03/2020 - 16:29

@ondalunga lo vada a chiedere ai milioni di italiani e figli di italiani che vivono negli Stati Uniti che dopo aver patito la fame e le malattie in Italia hanno trovato lavoro, casa, scuole e futuro negli States se gli Stati Uniti sono o no un grande Paese ed una vera Democrazia.Ondalunga venga negli Stati Uniti non a lavorare ma ad imparare il rispetto per la vita soprattutto quella degli altri.

cir

Gio, 26/03/2020 - 16:50

roberto67 Gio, 26/03/2020 - 16:14 : verissimo . per chi americani tutto , anche la sanita' deve produrre reddito ,persino la guerra produce reddito altrimenti non serve. Ma lo stesso atteggiamento e' ormai nella filosofia commerciale liberista stile Berlu anche in italia. Il Brambilla brianzolo o il Briatore di turno sostengono sempre che il loro compito e' GUADAGNARE. Se non c' e' guadagno loro chiudono e vanno all' estero, lasciando allo stato tutti gli oneri derivanti dalla gestione di una nazione senza risorse . ecco perche' il capitalismo deve essere ridotto all' obbedienza delle necessita' umane.

dagoleo

Gio, 26/03/2020 - 16:53

è triste dirlo ma hanno ragione. in mancanza di risorse devi aiutare chi serve di più e condannare chi serve di meno.

Mr Blonde

Gio, 26/03/2020 - 16:55

se sei ricco e disabile il problema non si pone; farei stare un pò di fascistelli nostrani un mesetto con trump per poi vederli chiedere asilo a cuba :-)

ondalunga

Gio, 26/03/2020 - 16:55

@Tombolo: non cambi discorso, ovvio che se uno si da' da fare avrà successo nella vita. Mi dica cosa un poveraccio riceve in assistenza dagli USA, nulla o quasi. Nessuna protezione sanitaria, se non hai una assicurazione privata sei alla mercè del caso. Sai benissimo che è così se vivi negli USA altrimenti lasciamo perdere. Ed una assicurazione che ti copre tutto costa un botto.

Aleramo

Gio, 26/03/2020 - 17:03

La triste e drammatica verità è che se non ci sono abbastanza ventilatori qualcuno deve restare senza, e bisogna decidere chi è...

SPADINO

Gio, 26/03/2020 - 17:21

MAMMA MIA......

alox

Gio, 26/03/2020 - 17:26

@Tombolo condivido quello che scrivi e' la solita propaganda anti-USA del giornale pro-Putin (l'amico del Berlusca). A molti, il fatto di aver il visto rifiutato, negato, non rinnovato oppure con 5/10 anni con l'obbligo di NON ENTRARE negli States per aver superato il tempo limite del visto etc brucia. Per tanti altri l'invidia e la calunnia e' classica dei Paesi socialisti, ma non aiuta a fermare chi vuole fuggire (a meno che non si applicano i sistemi di Putin o Kim nell'URSS Nord Korea, ossia sparare alle spalle a chi ci prova a scavalcare il muro…) E' da sempre cosi' quando l'uva e' troppo alta non e' buona ed acerba...

ondalunga

Gio, 26/03/2020 - 17:54

@alox o Malox ? Io negli USA non ci andrei MAI vivere, mi piacerebbe solo vedere cose che non ho visto come certi grandi parchi naturali, mi manca Yellostone ed avrei veramente voluto visitarlo. Mai chiesto la carta verde, sto bene in Europa. Sono diventato anti-USA come dice lei soloperi disastri che continuano a combinare, guerre fatte da loro o fatte da mercenari, ora dalla Turchia. Distruzione totale per 4 dollari. Il discorso comunque verteva sulla assistenza statale sanitaria. Bravi a cambiar discorso.

ziobeppe1951

Gio, 26/03/2020 - 17:56

Mr Blonde..16.55...sai bene ma ti guardi ben dal denunciarlo che nel paese del pensiero unico (Corea del Nord) da voi kompagni, molto apprezzato, i disabili vengono uccisi perché IMPRODUTTIVI ..” lo facciamo per motivi compassionevoli”

ROUTE66

Gio, 26/03/2020 - 17:58

ondalunga;SPIEGHI LEI COME MAI TRAMP è STATO VOTATO PROPRIO DA QUELLA PARTE DI POPOLAZIONE CHE LEI DICE ABBANDONATA DAL SISTEMA. RIPORTI IL SUO PENSIERO AI TEMPI (non troppo lontani)delle elezioni USA e si accorgerà che erano le grandi città (proprio dove cè la grande finanza)ad essere CONTRO TRUMP. NOI è VERO RAGIONIAMO DA ITALIANI ABITUATI ALLA NOSTRA SANITà la mentalità USA è TUTTA UN ALTRA COSA per questo noi ci troviamo spiazzati. DEL RESTO PENSI A QUANTI (MALGRADO I DIFETTI) CERCANO OGNI ANNO DI ENTRARE IN QUELLO CHE LEI CONSIDERA UN INFERNO

cir

Gio, 26/03/2020 - 18:23

resta il fatto che molti americani che possono permettersi il viaggio, Vanno a CUBA per farsi curare dalla migliore sanita' del mondo .Unico problema e' che per l' embargo il volo diretto e' sconsigliato.

ondalunga

Gio, 26/03/2020 - 19:03

@route 66: a parte che TRAMP su scrive Trump, a parte che scrivere sul web con tutte queste lettere maiuscole significa URLARE...le ricordo che alla fine della schiavitù avendo molti ex-schiavi che erano troppi gli USA cominciarono a deportarli nei caraibi, centro e sud america quindi cominciarono a crearono problemi ad altri Stati che al tempo no erano neanche stati. Grandi a far casino e distribuire i cocci in giro per il mondo. Grandissimi. Cosa c' entra con il discorso di base sulla samità pubblica per TUTTI non lo so me lo dica Lei.

lorenzovan

Gio, 26/03/2020 - 19:15

ndateci ..andateci..ma gia' domani..nel paese del bengodi..e smettela di farvi pagare visite e medicine dal nostro bistrattato sistema nazionale di salute ..Vi pago il biglietto..e che aspettate ???

ohibò44

Gio, 26/03/2020 - 19:17

Qualsiasi discrimine basato su caratteristiche che non è in potere degli esseri umani determinare è una forma di razzismo

cir

Gio, 26/03/2020 - 19:18

ROUTE66 : ma sai cosa e chi sono i "grandi " elettori ? sai cosa e' l' asso piglia tutto ? e parli di democrazia ??

ohibò44

Gio, 26/03/2020 - 19:20

Dare precedenza a salvare persone "di maggiore valore per la società" non è un discrimine bensì una scelta strategica per il bene di altre persone: un leader con decisioni giuste può salvare centinaia di vite. Agire per il bene del maggior numero possibile di persone non può essere biasimato

Savoiardo

Gio, 26/03/2020 - 19:26

Fake new

alox

Ven, 27/03/2020 - 10:17

...e poi ma non siete contenti in Italia a pagare due o tre volte per la sanita'? Sapete che c'e' pure il dentista della mutua, mi domando chi mai ne abbia usufruito....Cir a Cuba ci vanno I cubani esiliati e si portano pure il mangiare al sacco...

cir

Ven, 27/03/2020 - 10:59

alox Ven, 27/03/2020 - 10:17 ; fai una ricerca su internet e quale e' la migliore sanita' del mondo .