Così l’avvocata divorzista vuole ragionare d’amore

Amore. Quello declinato sulla vita per diventare di carta, quello che ha fatto impazzire l'avvocatissima, nonché giornalista e scrittrice, Annamaria Bernardini de Pace per un ritaglio di paradiso direzione Montemarcello, quello che ha partorito ad Ameglia la rassegna letteraria «I Grandi Temi». Fortissimamente voluta da lei che ieri, nella sua Villa delle rose e delle rane, ha percorso per tracce, fiutando prima gli autori per il Grande Tema di questa seconda edizione: l'Amore. Filiale di Alessandra Appiano, passionale per Camilla Baresani, culinario con Sapo Matteucci; l'amore per l'Africa di Lea Pericoli e quello per la musica di Shel Shapiro.
In scena a Villa Romana di Bocca di Magra, perché il borgo torni ad essere quel luogo di lettere in cui Einaudi incontrava Sereni e Pavese. E l'avvocata gioca a provocare in quel pezzo d'incanto perché le serate di luglio non siano solo presentazioni di libri, ma circolarità d'emozioni: «Presento e coinvolgo il pubblico - spiega lei - perché possa davvero confrontarsi con l'autore». Schietta su quel mare ai piedi delle Apuane, schizzate di lavanda a definire prato e sfondo. Poi le rane nella fontana, disegnate nelle siepi e forgiate nel ferro. E poi rose ad accarezzare gli ulivi e ai lobi dell'avvocata, «due mie grandi passioni». E l'amore per questa terra aspra di Liguri: «Qui nel 2002 era tutto un rudere coperto di rovi», oggi sono tornate le farfalle e le essenze.
Il primo appuntamento è il 4 luglio alle 21 con «Il cerchio degli amori sospesi» di Alessandra Appiano. I libri li ha scelti l'avvocata, «una ricerca fondata sulla conoscenza personale che ho degli autori. Li conosco bene e mi sento di farli conoscere al pubblico». Ma esiste l'amore per Annamaria? «Se non pensassi che esiste, non ne sarei ancora alla ricerca. Ma deve essere un concetto perfettibile. Che poi io non creda agli uomini è un'altra storia...». Il 9 luglio «Un'estate fa» di Camilla Baresani: «Lei è una donna del nostro tempo, ha la capacità di radiografare ogni situazione con sguardo lieve e ironico; è di grandissimi sentimenti. E poi Camilla sa cucinare benissimo».
Altra grande passione della signora delle rose e delle rane che schizza corrispondenze dell'amore declinato e annuncia di gusto l'incontro del 12 luglio con Sapo Matteucci e «La cucina quanto basta». Mentre il 16 Lea Pericoli racconterà «Maldafrica». Cos'è allora l'amore? «È materia di vita e ricerca continua tra speranza e nostalgia di un amore che abbiamo dentro o che non abbiamo mai avuto». Poi c'è la bellezza intorno a prendersi i sensi, e il quotidiano reale, e la sua professione di avvocato divorzista: «Tutti i giorni raccolgo le macerie dell'amore, ho le mani impastate di sangue. Ecco perché credo sia un miracolo per due persone riuscire a stare insieme». L'ultimo appuntamento il 17 luglio con Shel Shapiro e «Io sono immortale». L'avvocata insiste: «Ho scelto autori che nella loro vita hanno vissuto una vita autentica e parlano dell'amore con cognizione di causa, senza voli pindarici». Sul tavolo pomodorini e friselle della sua Puglia, che ha voluto in Liguria con Salento Channel per riprendere le serate, in onda poi su Sky. «Annamaria ha un attaccamento unico a questi luoghi» apprezza il sindaco Umberto Galazzo. Lei sorride: «I liguri hanno una riservatezza e un pudore antico che non esistono più».

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti