Crisi A chi perde il lavoro, 1.500 euro per l’affitto

Chi perde il lavoro e chi viene messo in mobilità dall’azienda può contare sull’aiuto della Regione Lombardia. Almeno per tirare avanti un po’. Oltre alle misure anti crisi, arriva un contributo di 1.500 euro per chi non riesce a pagare l’affitto. Le domande per ricevere il denaro potranno essere presentate a partire dal primo ottobre. Sono tante le famiglie lombarde in difficoltà e solamente negli scorsi giorni numerosi lavoratori hanno protestato contro tagli e chiusure: dalla Saccomandi di Assago, alla Lares Cozzi e alla Metalli Preziosi di Paderno Dugnano, dalla Omnia Network di Corsico alla Iluna group di Cuggiono. In tutto sono 55mila i lavoratori in cassa integrazione e le aziende in ginocchio 7.700.
Oltre al fondo affitti, la Regione è andata incontro alle famiglie con altre iniziative anti crisi. Ha stanziato 137 milioni di euro: 112 per la dote lavoro, 25 per la dote formazione. Il 60 per cento dei fondi (82 milioni) è già stato erogato. Dal monitoraggio effettuato al Pirellone, emerge che il 57 per cento dei disoccupati sono donne, il 40 per cento ha meno di 24 anni, il 60 per cento ha meno di 54 anni.