Cronaca internazionale

La figlia fa la moglie del locandiere alla recita di Natale: furia della mamma femminista

Polemica nel Regno Unito. Una madre contro il ruolo della figlia alla recita: "Non sarà la 'moglie di qualcuno'"

La figlia fa la moglie del locandiere alla recita di Natale: furia della mamma femminista

Ascolta ora: "La figlia fa la moglie del locandiere alla recita di Natale: furia della mamma femminista"

La figlia fa la moglie del locandiere alla recita di Natale: furia della mamma femminista

00:00 / 00:00
100 %

La madre di una bimba nel Regno Unito è andata su tutte le furie perché la figlia è stata scelta per interpretare il ruolo della moglie del locandiere nella recita scolastica. Un vero e proprio affronto per la donna, che ha visto nell'assegnazione della parte alla sua bambina un attacco nei confronti della figura femminile. "Mia figlia non sarà la 'moglie di qualcuno!'", ha tuonato la protagonista di questa vicenda, sfogandosi sulle pagine web di Mumsnet.

Il caso

A riportare la vicenda, che ha sollevato un certo clamore sui social esteri, è stato il Mirror. A quanto pare tutto è cominciato da un intervento della donna su Mumsnet, sito dedicato alle genitorialità. La signora ha raccontato che alla figlia di 6 anni era stato assegnato il ruolo della moglie del locandiere nella recita di Natale, una decisione che l'ha mandate su tutte le furie.

Il problema? La donna, sostanzialmente, non accetta il fatto che la figlia debba interpretare la parte della "moglie di...", ossia la moglie del locandiere. Un'etichetta che lei non accetta in alcun modo, e che vede come un attacco alla figura femminile.

"Mia figlia è stata scelta per interpretare 'la moglie di qualcuno' nella rappresentazione della Natività. La 'moglie del locandiere' per essere precisi. Questo non va bene!", ha sbottato nel suo messaggio. Non solo. Nel suo sproloquio la mamma si è detta "disgustata" dalla scelta della scuola, rea di essere troppo arretrata.

Decisa ad andare fino in fondo alla vicenda, si è detta pronta ad affrontare l'argomento con il preside dell'istituto scolastico a cui è iscritta la figlia.

La risposta del web

Per la madre della piccola, insomma, è inaccettabile che debba essere identificata per la sua relazione con un uomo, poco importa che si tratti di una recita scolastica e che il ruolo sia sostanzialmente quello, ossia 'moglie del locandiere'. Animata dal più acceso pensiero femminista, la signora è pronta a dare battaglia:"Non vedo l'ora di dirlo alla scuola, perché è così che il femminismo viene quotidianamente sminuito, succede quando le persone non denunciano queste cose. Mi dà fastidio che in luogo di apprendimento, che è fondamentale per i nostri figli, queste cose continuino a succedere senza che nessuno dica niente".

Non tutti però hanno visto una minaccia alla figura femminile nel ruolo assegnato alla bambina. Qualcuno ha tranquillamente fatto notare alla donna che la sua reazione è a dir poco esagerata.

"Non vedo l'ora di dirti che sei incredibilmente ridicola", ha commentato un utente. "Non capisco il problema, temo. La commedia è ambientata più di 2000 anni fa, quando le donne erano la moglie di qualcuno", ha fatto notare un altro. "Sono d'accordo con te. Dovrebbe essere definita la dolce metà del locandiere. In caso contrario, insisti che tua figlia venga trasformata in una pecora", ha risposto polemicamente un altro.

Commenti