Ex calciatore del Napoli a processo per stalking ed estorsione

Secondo l’accusa Angelo Paradiso, 46 anni, avrebbe perseguitato per anni la compagna minacciando di dare fuoco alla sua auto e al ristorante di cui è proprietaria

Ex calciatore del Napoli a processo per stalking ed estorsione

È finito agli arresti domiciliari l’ex calciatore del Napoli Angelo Paradiso. L’uomo, 46 anni, è accusato di stalking, estorsione e diffamazione ai danni della sua ex fidanzata, la modella Claudia Conte. Il giudice dell’udienza preliminare lo ha rinviato a giudizio fissando la prima udienza processuale il prossimo 7 giugno.

La vicenda

Secondo l’accusa Paradiso avrebbe perseguitato per anni la donna minacciando di dare fuoco alla sua auto e al ristorante di cui è proprietaria. L’ex calciatore avrebbe anche aperto alcuni profili social fasulli dove si ripetevano insulti e offese nei confronti della modella. In un primo momento, come riporta il quotidiano Il Messaggero, l’uomo è stato indagato anche per revenge porn, ma questa accusa successivamente è decaduta. “Il nostro rapporto – ha dichiarato Claudia Conte al Corriere della Sera – è stato molto breve, ma le conseguenze della sua fine sono state molto gravi. Mi sono sempre battuta per le donne e spero che questa storia possa aiutare”.

La carriera sportiva di Paradiso

Angelo Paradiso è cresciuto calcisticamente nelle giovanili della Lazio. Dopo due stagioni in serie C2 con il Teramo approdò in serie B dove vestì la maglia del Napoli, allenato da Renzo Ulivieri. La stagione seguente ci fu il debutto in serie A con il Lecce. Solo poche apparizioni prima di essere ceduto al Cesena. Nel 2001 passò al Ravenna. Dopo un paio di stagioni nella Lucchese si trasferì in Svizzera, dove disputò una stagione in Challenge League con il Bellinzona prima di arrivare al Chieti dove però nel 2006 venne messo fuori rosa a causa di incomprensioni con l'allenatore. Nel 2006 approdò nel campionato maltese, al Birkirkara.

L'anno dopo diventò un calciatore del Rieti squadra che militava in serie D, esperienza breve e amara per lui, chiusa prima della fine del campionato.

Dopo l'esperienza con la squadra reatina, Paradiso venne acquistato dal Poggio Nativo, dove disputò due modesti campionati. Nel 2009 tentò l'avventura nel campionato regionale spagnolo tra le file dell'Ibiza-Eivissa, ma l'esperienza durò poco a seguito del fallimento del club.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
ilGiornale.it Logo Ricarica