Cronaca locale

Pugni, calci e bottigliate: furiosa rissa tra giovani in corso Como a Milano

Danneggiata la vetrina di un bar: il bilancio è di un ferito e tre denunciati, tutti extracomunitari

Pugni, calci e bottigliate: furiosa rissa tra giovani in corso Como a Milano

Ascolta ora: "Pugni, calci e bottigliate: furiosa rissa tra giovani in corso Como a Milano"

Pugni, calci e bottigliate: furiosa rissa tra giovani in corso Como a Milano

00:00 / 00:00
100 %

Nuovo weekend e nuova rissa a Milano nella zona compresa tra la stazione Garibaldi e corso Como, che troppo spesso purtroppo balza agli "onori" della cronaca per i ripetuti episodi di violenza tra giovanissimi proprio durante il fine settimana. I protagonisti in negativo della vicenda, tutti giovani di origine straniera, se le sono date di santa ragione, rincorrendosi sia all'interno dello scalo ferroviario che all'esterno e scatenando il panico tra i presenti: solo l'arrivo sul posto delle forze dell'ordine ha riportato la calma.

Stando a quanto riferito dalla stampa locale, i fatti si sono verificati nella notte di ieri, sabato 9 dicembre. Sono all'incirca le ore 21.00, quando in questura giungono le prime segnalazioni dell'ennesima rissa scoppiata nei pressi della stazione Garibaldi. Tutto avrebbe avuto origine da un diverbio nato tra due ragazzi, che sarebbero in breve passati dagli insulti e le minacce alle vie di fatto.

Alla rissa avrebbero preso parte anche altri giovani, amici dell'uno e dell'altro litigante, scatenando un vero e proprio putiferio all'esterno e all'interno dello scalo ferroviario. Gli stranieri si sono rincorsi brandendo bottiglie di vetro, e creando il panico tra gli altri presenti, che hanno contattato le forze del'ordine per segnalare i disordini.

La situazione è tornata alla normalità solo dopo l'arrivo sul posto del Reparto Mobile della Polizia e delle Volanti: gli uomini in divisa hanno placato gli animi dei giovani stranieri, anche se molti dei partecipanti alla rissa si erano già allontanati. Sul posto anche un'ambulanza del 118, che ha assistito l'unico ragazzo rimasto ferito: nessuno ha invece avuto necessità di ricorrere alle cure del pronto soccorso.

A scatenare la rissa sono stati un egiziano di 18 anni, denunciato per il danneggiamento alla vetrata di un bar, e un marocchino di 19 anni, verso il quale i poliziotti non hanno preso invece alcun provvedimento disciplinare. Due dei giovani che si sono aggiunti alla colluttazione, vale a dire un 17enne e un 23enne di origini marocchine, sono stati denunciati per rissa.

Commenti