Cronaca nera

Stupri con l'amico, prostituzione, botte. L'orrore sulla compagna a Ostia

I poliziotti sono intervenuti in un b&b sul litorale di Ostia, dove si sarebbe consumata l'aggressione. Il 53enne è stato arrestato per violenza sessuale, lesioni e sfruttamento della prostituzione. Si cerca il presunto complice

Stupri con l'amico, prostituzione, botte. L'orrore sulla compagna a Ostia

Ascolta ora: "Stupri con l'amico, prostituzione, botte. L'orrore sulla compagna a Ostia"

Stupri con l'amico, prostituzione, botte. L'orrore sulla compagna a Ostia

00:00 / 00:00
100 %
Tabella dei contenuti

Violentata e picchiata dal compagno in un b&b di Ostia (Roma) perché non voleva prostuirsi. È una storia dell'orrore quella che, nei giorni scorsi, ha portato al fermo di un 53enne romano fortemente indiziato dei reati di violenza sessuale, lesioni e sfruttamento della prostituzione. La vittima, 44 anni, ha raccontato agli investigatori di essere stata colpita con un coltello e che il marito avrebbe avuto un complice durante gli abusi. Quest'ultimo non è stato ancora identificato.

L'aggressione choc

I poliziotti del X Distretto Lido di Roma, insieme alle volanti della Questura di Roma, sono intevenuti in un pub di via San Quiriaco, sul litorale ostiense, a seguito di una segnalazione. Giunti sul posto, gli agenti hanno trovato la 44enne in strada e visibilmente scossa. La donna ha spiegato che, poco prima, il compagno aveva abusato di lei assieme a un amico in un b&b della zona. Approfittando di un momento di distrazione dell'aggressore, lei era riuscita a scappare e chiedere aiuto ai passanti.

L'arresto del compagno

La vittima è stata soccorsa con un'ambulanza e accompagnata all'ospedale G.B. Grassi per gli accertamenti medici di rito. Intanto i poliziotti si sono recati sul lugo dell'aggressione dove, poco dopo, hanno rintracciato il compagno della 44enne. Le successive indagini hanno accertato che l'uomo costringeva già da tempo la propria compagna a prostituirsi. L'indagato ora si trova ristretto nel carcere di Regina Coeli.

Il precedente

Un episodio analogo si è verificato lo scorso gennaio a Milano. Un 37enne era stato arrestato per maltrattamenti, lesioni, violenza sessuale e sfruttamento della prostituzione ai danni della convivente.

Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, a partire dall'ottobre 2021, l'uomo aveva ripetutamente maltrattato la compagna, insultandola pesantemente e colpendola con schiaffi e pugni. Inoltre aveva costretto la donna a prostituirsi in cambio di denaro o di sostanze stupefacenti.

Commenti