Il 16 settembre D-Day per l'Italia

Nell'elencare ieri gli annunci che Conte e il suo governo si sono dovuti rimangiare (dal no Tav al no Mes e no Benetton nelle autostrade) mi sono scordato quello sulla diminuzione dell'Iva

Nell'elencare ieri gli annunci che Conte e il suo governo si sono dovuti rimangiare (dal no Tav al no Mes e no Benetton nelle autostrade) mi sono scordato quello sulla diminuzione dell'Iva, un colpo di teatro che il premier aveva annunciato solo dieci giorni fa. Chiedo scusa della svista, o forse immaginavo che almeno un impegno venisse mantenuto.

Invece niente, ieri Conte anche su questo ha fatto retromarcia e ha candidamente ammesso che non ci sarà alcuna diminuzione della tassa sui consumi.

Ma anche sulle altre imposte non c'è da stare allegri e una data si avvicina ineluttabile. È quella del 16 settembre, giorno in cui alle scadenze fiscali ordinarie, come ad esempio l'anticipo dei versamenti Iva, si aggiungerà così stabilisce l'ultimo decreto - il pagamento di tutte le tasse sospese a maggio e giugno per via dell'emergenza Coronavirus. Un ingorgo fiscale che per famiglie, imprese e liberi professionisti sarà come il D-Day, il giorno della vita o della morte, come accadde alle truppe alleate che sbarcarono sulle spiagge della Normandia per liberare l'Europa dal nazismo.

Gli ultimi indicatori economici, freschi di ore, non lasciano dubbi: saranno pochi gli italiani in grado di uscire vivi dalla spiaggia del 16 settembre, con l'aggravante che ad aspettarli con la mitragliatrice spianata per sparare loro addosso non ci sarà una divisa nemica, ma il loro comandante in capo (Conte) e i loro generali (il governo). I quali, per complicare la vita ai contribuenti, hanno appena emesso una circolare di 411 pagine che spiega come fare fronte a questa scadenza per non cadere in errori formali che potrebbero costare al contribuente contestazioni e sanzioni.

Quindi non soltanto le tasse non si abbassano, ma il governo le esige tutte e subito. Chi in questi ultimi mesi non ha lavorato, e quindi non ha avuto entrate, si arrangi: ha due mesi di tempo per trovare i soldi (dove e come non importa) e pagare saldi e acconti. Se nulla di nuovo accade, il 16 settembre «l'avvocato del popolo» così si è definito Conte al suo apparire sulla scena - diventerà il «becchino del popolo», e i grillini potranno finalmente dire di aver abbattuto la casta.

Sì, la casta dei cittadini italiani.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

marzo94

Ven, 10/07/2020 - 17:33

Questa mostruosa congiuntura rosso/gialla/gretina + covid non ci lascerà scampo se non troveremo il modo di ribaltare la corsa verso il nulla noi e le poltrone loro. Spero che anche i meno ottusi che votavano a sinistra capiscano che se crolla il paese anche il proprio stipendio "fisso" subirà la sorte di quelli di Atene e Cipro. Credo sia l'unica minaccia in grado di convincere quelli che il 27 si beccano l'accredito "per ora" comunque vada.

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Ven, 10/07/2020 - 17:50

Non Attila ma Conte, è il vero flagello per l'Italia.

lavitaebreve

Ven, 10/07/2020 - 18:07

SINISTRA AL GOVERNO = AUMENTO DI POVERI. SOLO LORO DIVENTANO RICCHI... COI SOLDI DEGLI ITALIANI.

pasquino38

Ven, 10/07/2020 - 18:07

SALVO INTESE Dice Conte a stò Paese: “Ve prometto la ripresa, finanziamo 'na gran spesa…. Salvo intese…. “Sordi a pioggia pe' l'imprese, p'artigiani e contadini, architetti e fattorini…. Salvo intese…. “Prima che finisca er mese varerò provvedimenti p'evita' rallentamenti…. Salvo intese… “E all'Europa che c’è chiese più riforme e chiari patti, j'assicuro: certamente, siam compatti… Salvo intese…. Ma a sentì da quarche mese risonà stò ritornello, l'italiani sur più bello…. lo mandorno…a quer paese … e co' tante e tante intese!! Pasquino 38

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Ven, 10/07/2020 - 18:17

giusto sallusti! tutto giusto! ma questo non aiuterà l'italia, se i babbei comunisti grulli non si ficcano in testa che hanno sbagliato tutto!!! a partire dai voti dati al PD agli squallidi vomiti di odio contro berlusconi! :-) questa italia ha un GROSSO problema: si chiama PD ! non si chiama berlusconi, perchè quella è la VERA soluzione a una montagna di problemi (non tutti, ma una grossa parte si!)! la sinistra invece di risolverli, li ha aggravati! ed eccoci qui, ora dovremo trovare una soluzione per arrivare al dopo 16 settembre! auguri ! :-)

Demolibero67

Ven, 10/07/2020 - 19:14

La realtà è questa e bisogna prenderne atto. Aspettiamo questo incontro e questo decreto per capire quello che succederà. Se continuiamo a terrorizzare il cittadino invece di dare maggiore serenità diventerà un grosso problema sociale. Il presidente Mattarella ha chiesto unità dell'Italia per risollevarci dal punto di vista sanitario, economico, politico e sociale. SI STA FACENDO IL CONTRARIO. State tutti giocando con i cittadini.