Gli abusivi "taroccano" pure il Papa "Siamo islamici, ma dobbiamo pur campare..."

In manette tre venditori abusivi del Bangladesh. Commerciavano immgini sacre contraffatte. "Siamo islamici, ma dobbiamo campare in qualche modo"

Gli abusivi "taroccano" pure il Papa "Siamo islamici, ma dobbiamo pur campare..."

Diano Marina - Campare è diventato difficile per tutti, quasi una lotta alla sopravvivenza. La crisi ha colpito tutti i settori e, a differenza d'un tempo, oggi si bada un un po' meno al sottile. L'importante, infatti, è arrivare in qualche modo a fine mese. Lo sanno molto bene anche tre cittadini del Bangladesh - tutti e tre islamici - che anziché le classiche (e meno redditizie) rose, avevano messo in vendita poster raffiguranti immagini sacre, tra cui: Papa Francesco, Padre Pio e Gesù.

La polizia municipale di Diano Marina, nota località turistica della Riviera dei Fiori, in provincia di Imperia, ieri sera, ne ha sequestrate un centinaio. Prima che i tre stranieri scappassero, un agente ha domandato a uno di loro: "Ma com'è che vendete immagini cristiane, se siete islamici?". La risposta è stata molto breve quanto chiara: spallucce seguite dal commento: "Dobbiamo pur vivere". A detta della polizia municipale, tra l'altro, si tratta di immagini di ottima fattura. I tre bengalesi, alla fine, sono riusciti a scappare lasciando tutta la merce, per evitare i cinquemila euro di contravvenzione amministrativa. Ciascuna immagine veniva piazzata sul mercato al prezzo di sedici euro.