Alessandria, esplode una cascina: morti tre vigili del fuoco

Tra le macerie trovate delle bombole con timer: non si esclude la pista del dolo. Nell'aria c'è un forte odore di gas

Alessandria, esplode una cascina: morti tre vigili del fuoco

Tragedia nella notte a Quargnento, in provincia di Alessandria, dove tre vigili del fuoco - forse attirati da una trappola - hanno perso la vita mentre stavano tentando di spegnere un incendio divampato in un cascinale disabitato. Il terzo corpo privo di vita è stato trovato solo successivamente. Per i tre non c'è stato nulla da fare: sono stati travolti dalle fiamme senza alcuno scampo. Feriti altri due pompieri e un carabiniere: stando a quanto si apprende dalle prime informazioni disponibili, non sarebbero in pericolo di vita. Come riportato da Il Piccolo, tra le macerie sarebbero state rinvenute delle bombole con timer: una di questa è inesplosa ed è stata sottoposta al sequestro. Nell'aria c'è un forte odore di gas. Sul posto sono arrivati anche gli artificieri.

Pista dolosa

Non vi è ancor un quadro chiaro per quanto riguarda la dinamica dell'accaduto, su cui stanno indagando i carabinieri di Alessandria guidati dal colonnello Michele Lorusso. Un'ipotesi investigativa non escluderebbe l'origine dolosa: in tal caso l'esplosione non sarebbe stata accidentale. Al momento si stanno prendendo in considerazione due ricostruzioni: una secondo cui i vigli del fuoco sarebbero stati colpiti da una seconda esplosione dopo essere intervenuti per domare la prima; secondo fonti investigative invece avrebbero inizialmente cercato di spegnere un principio di incendio e solamente dopo essere arrivati sul posto vi sarebbe stata l'esplosione.

Il Dipartimento della protezione civile "esprime il più sincero cordoglio per la morte dei vigili del fuoco deceduti questa notte nello svolgimento del proprio servizio". Il capo Angelo Borrelli ha rinnovato "la stima e l'apprezzamento al Corpo nazionale dei vigili del fuoco, fondamentale struttura operativa di tutto il sistema, e a tutte le forze, le organizzazioni e i volontari che con dedizione operano ogni giorno nei molteplici ambiti di protezione civile".

Cordoglio

Il presidente del Senato, Elisabetta Casellati, ha colto l'occasione per "ringraziare ancora una volta il corpo nazionale dei vigili del fuoco e per ricordare il prezioso e impagabile contributo che le sue donne e i suoi uomini offrono quotidianamente, con coraggio e dedizione, alla causa del bene degli italiani".

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha commentato la dolorosa notizia: "Il mio commosso pensiero alle vittime e un abbraccio alle famiglie e ai feriti. Solidarietà e pieno sostegno ai vigili del fuoco, eroi sempre in prima linea per garantire la nostra incolumità".

Luigi Di Maio ha voluto abbracciare la famiglie dei vigili del fuoco morti e augurare pronta guarigione ai feriti: "Il mio pensiero va a chi ogni giorno rischia la propria vita al servizio del nostro Paese".

Fabrizio Ricca, assessore alla sicurezza della Regione Piemonte, ha espresso solidarietà e vicinanza "alle famiglie di questi uomini che hanno perso la vita lavorando per la sicurezza di tutti noi. La stessa vicinanza la esprimiamo anche ai feriti, altri due vigili del fuoco e un carabiniere, che al momento si trovano in ospedale".

Carlo Sibilia, sottosegretario al Ministero dell'Interno, ha espresso la propria vicinanza al Corpo nazionale dei vigili del fuoco e le condoglianze alle famiglie delle vittime: "Stiamo seguendo l’evolversi della tragedia che ha coinvolto i vigili del fuoco di Alessandria. Siamo tutti vicini al Corpo nazionale dei vigili del fuoco e alle famiglie delle vittime. Nessun sacrificio è invano".