Alluvione in Costa Azzurra: 16 morti

Sud della Francia in ginocchio. Gravissime difficoltà per i mezzi di soccorso. Il sindaco di Cannes: "Situazione dantesca"

Foto da Youreporter

Il sud della Francia, e in particolare la Costa azzurra, sono in ginocchio dopo l'ondata di maltempo che, da ieri sera, ha causato inondazioni, moltissimi danni, diciassette morti e tanti dispersi. Il presidente francese François Hollande ha espresso via Twitter "la solidarietà della nazione alle famiglie e ai parenti delle vittime delle inondazioni nelle Alpi Marittime", mentre il primo ministro francese, Manuel Valls, sempre sul social network, ha espresso "profonda emozione per le terribili conseguenze delle condizioni metereologiche", e ha annunciato la "mobilitazione totale dello Stato" per sostenere le famiglie delle vittime.

"Ci sono 16 morti e 3 dispersi - sono state le prime parole di Hollande arrivato prima di mezzogiorno in elicottero a Biot, uno dei paesi più colpiti - facciamo il possibile perché non ce ne siano altri. Per questo lancio un appello agli abitanti delle Alpi Marittime a prendere tutte le precauzioni, evitando ad esempio le strade più difficili". In serata una delle donne disperse è stata trovata senza vita nella sua auto travolta dal fiume Frayere, a Mougins, nell'entroterra di Cannes. Secondo le fonti, le persone che ancora non rispondono all'appello sono fra tre e cinque.

Inondate le strade di Nizza e Cannes (180 mm di pioggia), e nel comune di Mandelieu-la-Napoule cinque persone hanno perso la vita. Altre tre sono morte vicino Cannes mentre si trovavano in auto in un tunnel allagato, e tre sono annegate in una casa di riposo vicino ad Antibes, mentre un quarto è morto in un parcheggio della cittadina. Secondo il quotidiano Le Monde, le autorità hanno avvertito che il bilancio delle vittime non è definitivo per le difficoltà di accesso in molte aree. Alcuni veicoli sono stati spazzati in mare, come ha riferito il sindaco di Cannes, David Lisnard. Centinaia di passeggeri sono bloccati a bordo di treni e numerose strade e autostrade sono completamente allagate a Cannes, Antibes, Mandelieu-la-Napoule, Villeneuve-Loubet e Nizza. All’aeroporto di Nizza ci sono circa 500 passeggeri bloccati ai terminal.

Il sindaco di Cannes, David Lisnard, per tutta la notte ha twittato per fornire aggiornamenti sulla situazione. Intorno a mezzanotte, per descrivere la drammaticità che stava vivendo, ha parlato di "situazione dantesca".

Al momento - mentre il sole è tornato sulla Costa azzurra - 35.000 case restano senza elettricità e la rete ferroviaria risulta ancora bloccata in diversi punti. Una quindicina i treni fermati e costretti a trascorrere la notte sul posto con tutti i passeggeri a bordo. Alla stazione di Nizza sono stati accolti oltre 500 turisti. Il Comune di Nizza ha comunicato che in due giorni è caduta una quantità di pioggia pari al 10% della media annuale.

Cinque "treni bianchi" dell’Unitalsi, con a bordo italiani reduci da un pellegrinaggio a Lourdes, sono rimasti bloccati. A bordo i pellegrini, tra i quali numerosi malati, alcuni in lettiga . Sui treni, con a bordo circa 2.500 italiani, sono numerosi gli ammalati in lettiga, ma stanno tutti bene. "Gli ammalati sono assistiti ed il loro viaggio sta durando più di 15 ore, e grazie al servizio di tutti volontari a bordo la situazione è sotto controllo", ha reso noto il presidente Unitalsi Salvatore Pagliuca.

Dopo aver devastato la costa meridionale della Francia il grosso della tempesta si è diretta a largo, verso l’Italia. Emesso stato di allerta meteo per "fenomeni intensi" soprattutto su Piemonte, Liguria, Toscana e in parte sull'Emilia Romagna.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

VittorioMar

Dom, 04/10/2015 - 09:54

...se l'uomo "Violenta la NATURA"..la "NATURA" si difende e distrugge tutto ..compreso FLORA e FAUNA...è l'uomo la causa dei disastri anche meteorologici...

puntopresa10

Dom, 04/10/2015 - 11:13

La protezione francese funziona come quella italiana,troppe feste,troppe libagioni e personale addestrato solo in emergenza e non a prevenire.

linoalo1

Dom, 04/10/2015 - 11:20

Tutto ciò,a dimostrare che Tutto il Mondo è paese!!!!Forse,anche nelle altri parti del Mondo,dove sono successe le stesse identiche cose che qui in Italia,c'è stato il tanto colpevolizzato Condono Edilizio???La colpa principale non è,forse,l'eccessivo Incremento Demografico??E' ovvio che,la gente,tende ad abitare dove sta meglio e dove c'è una casa!!E,le case,dove vengono costruite??Ovviamente dove c'è più richiesta,con tutte le conseguenze del caso!

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 04/10/2015 - 11:46

Mi ricordo di una battuta su un film diretto da Renzo Arbore; era (mi sembra) "FFSS"; la battuta, più o meno, era: "Si sentono sempre terremoti nel SudItalia, in Sudamerica, in Asia, dove ci stanno i poveracci: hai mai sentito di un terremoto a Sait Tropez?"

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Dom, 04/10/2015 - 11:54

Comunque siamo arrivati ad un punto di non-ritorno nella gestione del territorio: massima solidarietà alle vittime, ma se succede a Cannes, allora non è più questione di abusivismo, di case fatte da povera gente. E' questione di aggressione totale al territorio. Forse non siamo più in tempo a tornare indietro. "Mai più condoni" è il minimo; ma forse non è più sufficiente!

venco

Dom, 04/10/2015 - 13:41

Cose che non capitano solo in Italia.

tRHC

Dom, 04/10/2015 - 16:01

i condoni non c'entrano una bella mazza.... e ridaje con i condoni!!!! Secondo voi a Cannes hanno condonato?Ad Antibe juan la pen ecc tutta zona di condoni?Ma per favore non fatevi abbrustolire oltre il cervello da chi vuole nascondere la sua innettitudine organizzativa confondendola con la politica degli altri!Niente di strano che chi ha detto per primo :mai piu' condoni,sia stato proprio lui uno dei primi condonati!!

nalegior63

Dom, 04/10/2015 - 16:48

ogni tanto la natura si arrabbia e fa bene

FD06

Dom, 04/10/2015 - 16:48

A NIZZA OGGI LA SITUAZIONE E' NORMALE, C'é UN SOLE BELLISSIMO, E TUTTO é RITORNATO NELLA NORMA, LE SPIAGGE DELLA PROMENADE SONO UN PO' SPORCHE é VERO MA NON é NIENTE DI APOCALITTICO COME SI DESCRIVE, L'AEROPORTO HA APERTO GIA' DI BUON ORA...LA VOIE RAPIDE ALLE 8H ERA SCORREVOLE....LE STRADE SONO ASCIUTTE E PULITE E ALLE 11H CIRCOLAVO IN SCOOTER....PENSATE UN PO'....ALLA POTENZA DEI MEDIA

Ritratto di frank.

frank.

Dom, 04/10/2015 - 23:12

Fd006, quindi è tutta una montatura mediatica! Ma dimmi, le 17 persone morte si sono suicidate?

linoalo1

Lun, 05/10/2015 - 08:43

Anche qui,la colpa è,forse,del Condono Edilizio???

santecaserio55

Lun, 05/10/2015 - 12:34

Ho una casa a la Napoule . Se in due ore quello che è successo in Francia succedeva in Liguria di morti ne avremmo avuti a centinaia

ORCHIDEABLU

Lun, 05/10/2015 - 12:51

SI E' INNALZATO IL LIVELLO DEI MARI E QUINDI LE FOGNE SCOPPIANO.AUGURI A TUTTO IL PIANETA CON LE CHIACCHIERE NON SI COSTRUISCE NULLA.Ci vogliono i fatti manodopera ingegno forza fisica e' umilta' cci sara' lavoro per tutti in tutte le stagioni e' stati.