Anche in Italia ci si può sposare via Skype: c'è il sì della Cassazione

"Se in Pakistan si possono sposare per via telematica o telefonica, l'Italia si deve adeguare": così la Cassazione permette il matrimonio via Skype tra un'italiana e un pakistano

Il sindaco di San Giovanni in Persiceto (Bologna) si era rifiutato di ufficializzare il matrimonio tra una donna italiana e un pakistano perché la celebrazione era avvenuta via Skype, ma con una sentenza di qualche giorno fa, la Cassazione ha ribaltato tutto e ha convalidato le nozze.

Anche in Italia sono valide le nozze celebrate via Skype. Così ha deciso la prima sezione civile della Cassazione con la sentenza n. 15343/2016.

Come riporta lo studiocataldi.it, il sindaco aveva ritenuto contraria all'ordine pubblico una celebrazione avvenuta per via telefonica o telematica perché secondo il princio fondamentale dell'ordinamento italiano i futuri sposi devono essere entrambi presenti di fronte a chi celebra le nozze. Salvo casi del tutto eccezionali e particolari.

Ma ecco che qui scatta il colpo di scena. Secondo il tribunale di Bologna e la Corte d'appello, il matrimonio via Skype doveva essere ufficializzato perché la modalità telematica è nelle forme previste dalla legge pakistana e perché i testimoni e uno dei futuri sposi era presente fisicamente alla cerimonia. Quindi anche l'ordinamento italiano deve farselo andare bene e acconsentire alle nozze.

La Corte bolognese ha premesso che, ai sensi dell'articolo 28 della l. n. 218/1995, "il matrimonio celebrato all'estero è valido nel nostro ordinamento, quanto alla forma, se è considerato tale dalla legge del luogo di celebrazione, o dalla legge nazionale di almeno uno dei nubendi al momento della celebrazione, o dalla legge dello Stato di comune residenza in tale momento".

Questo significa che se in Pakistan è legittimo il matrimonio via Skype anche in Italia deve essere preso per buono. Così l'Italia si adegua alla tradizione degli altri e calpesta la sua.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di Ronny58

Ronny58

Mar, 26/07/2016 - 14:58

Vedremo quando la sposa avrà 10 anni.

Ritratto di tomari

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 27/07/2016 - 10:45

Se ci si può sposare ci si dovrebbe potrebbe anche divorziare altrimenti non ha senso. Comunque, per me, rimane una grossa stupidaggine.