Ancora paura sul treno. Tunisino violenta una donna

L'aggressione sul treno tra Modena e Sassuolo. La donna è riuscita a divincolarsi. Il tunisino, arrestato, aveva un coltello

Ancora paura sul treno. Tunisino violenta una donna

Lo ha arrestato la polizia dopo che aveva perpetrato una violenza sessuale ai danni di una ragazza sul treno tra Sassuolo e Modena. E.R., 47 anni, tunisino senza fissa dimora, è l'autore del crimine che i poliziotti hanno consegnato alla giustizia dopo rapide indagini.

Ecco cosa è successo. Domenica, intorno alle 18.50, la donna vittima di violenza sale sul treno e viene invitata dall'uomo a sedersi a fianco a lui. Lei non cade nel tranello e cerca un vagone maggiormente affollato, così da evitare l'insolito invito. Ma lui non demorde. La raggiunge e la palpeggia in diverse parti del corpo. La donna, come scrive la Gazzetta di Modena, è sotto choc. Ma riesce a cacciare l'aggressore, reagendo alla violenza. Una signora che sedeva lì vicino ha sentito le grida e l'ha aiutata a chiamare i soccorsi.

È stato poi il controllore ad avvisare le forze dell'ordine e a permettere l'arresto dello straniero. Ha infatti fermato il treno sui binari, così da impedire la fuga all'uomo. Il 47enne, senza documenti, è stato trascinato in questura. Secondo quanto scrive la Gazzetta modenese, "sottoposto a perquisizione personale lo straniero, nella borsa a tracolla, nascondeva un coltello da cucina di 18,5 cm e 2,3 g. di sostanza stupefacente di tipo hashish".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti