Anticiclone invincibile, durerà ancora a lungo

Un mostruoso anticiclone continuerà a dominare almeno per altri 7-10 giorni. Notizie non buone per il Nord Italia dove continueranno forti nebbie ed accumulo di inquinanti sulle grandi città

In estate, spesso, si assiste al dominio incontrastato dell'anticiclone africano anche per intere settimane. Ma adesso siamo in piena stagione invernale e le anomalie sono due: la natura dell'alta pressione (di stampo sub-tropicale, africana) e la sua tenuta, che ormai dura da oltre una settimana e pare volersi rinforzare, ulteriormente, nel corso del week end e dei prossimi giorni.

Le nebbie regnano al Nord

La stagnazione dell'aria a causa della forza dell'anticiclone che non consente alcuna ventilazione degna di nota, fa accumulare, oltre alle particelle inquinanti, anche l'umidità che sulle pianure settentrionali si traduce in nebbia. Le grandi città della Val Padana sono ostaggio di cieli grigi e scarsa visibilità anche in pieno giorno e non andrà meglio nel fine settimana quando la situazione rimarrà pressocchè immutata. Bisognerà prestare molta attenzione negli spostamenti anche a causa dello strato di ghiaccio che si formerà lungo le strade e sulle macchine: le gocce di umidità ghiacciano con temperature di 0 gradi e le minime al Nord saranno spesso su valori sotto lo zero.

Questa mattina una delle città più fredde è risultata Novara con -5, seguita da Bologna con -4; tre gradi sotto zero si sono registrati a Verona, Rimini, Grosseto e Firenze mentre Brescia, Piacenza e Ferrara si sono fermate a -2.

Anticiclone fino al 20 gennaio

Oggi e nel fine settimana non ci saranno grandi cambiamenti: al Centro-Sud il cielo si presenterà sereno o poco nuvoloso e le nebbie si formeranno sulla Pianura Padana. Le temperature massime subiranno un lieve aumento sulle regioni centro-meridionali portandosi sopra le medie del periodo.

Un debole fronte si avvicinerà domani al Nord-Ovest fino in Toscana ma, al massimo, si assisterà a cieli nuvolosi e qualche debole pioggia. Sarà, comunque, un peggioramento davvero effimero e molto veloce.

Nessun cambiamento, invece, sul resto del Paese con le solite nebbie sulla pianure del Nord, parecchio sole al Centro ed una moderata variabilità al Sud dove avremo un incremento delle nubi nel fine settimana ma, per il momento, la debole perturbazione africana non sembra intenzionata a portare fenomeni di rilievo.

I modelli matematici, praticamente, continuano a vedere l'anticiclone dominare anche per gran parte della prossima settimana prima di un cambiamento intorno al fine settimana del 18-19 gennaio. Trattandosi di medio-lungo termine, la proieizione necessita di conferme o smentite.

Le cause

Perchè le condizioni meteo sono così stabile e così a lungo? In questa stagione invernale, il vortice polare è molto forte e compatto sui propri territori d'origine, vale a dire il Polo Nord e la Groenlandia. Per questa ragione, il gelo rimane intrappolato lassù con pochissime occasioni per scendere di latitudine. Pochi giorni fa, infatti, è stata registrata la temperatura minima più bassa di sempre in Groenlandia, ben 66 gradi sotto lo zero.

Non vi sono scambi termici nord-sud, quindi il Polo diviene più freddo (in particolare in questo momento tra Alaska e Groenlandia), mentre correnti miti stanno colpendo la Scandinavia dove si sono registrate temperature "primaverili" con punte di 19 gradi.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti
Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Gio, 09/01/2020 - 10:54

annamo bene..

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Gio, 09/01/2020 - 11:27

verdi,ecologisti,arcobaleni,Gretini vari..tutti a dare le colpe all'auto...vorrebbero bloccare anche le euro6.ogni anno si ripete..e i sindaci rossi che fanno? emanano ordinanze per blocco traffico!! tanti gli esercenti pagano le tasse ugualmente..