Armato di ascia entra in sala slot e aggredisce tutti

Un carabiniere è rimasto lievemente ferito dal 45enne, un italiano pregiudicato con obbligo di firma

Un 45enne ubriaco e armato di ascia è entrato in una sala di slot machines e ha aggredito tutti, clienti, titolare e dipendenti. Quando sono giunti i carabinieri l’uomo si è scagliato anche contro i militari ferendono uno alla mano, fortunatamente in modo lieve. Bloccato dalle Forze dell’ordine è stato portato in caserma. Il fatto è avvenuto durante la tarda serata di lunedì 10 giugno, in una sala slot in via Ronchetti, a Cavaria con Premezzo, comune in provincia di Varese. Un italiano di 45 anni, risultato in seguito disoccupato e pregiudicato, è entrato nel locale visibilmente ubriaco e armato di ascia. Ha iniziato subito a minacciare clienti, titolare e dipendenti brandendo l’arma.

Qualcuno è riuscito ad avvertire il 112 e in pochi minuti sul luogo sono giunte due volanti dei carabinieri, una della caserma di Fagnano Olona e l’altra del radiomobile. Altri due militari che avevano da pochi minuti terminato il servizio hanno deciso di intervenire ugualmente in soccorso dei colleghi. Anche perché si erano resi conto di conoscere perfettamente il soggetto, obbligato a recarsi presso il loro comando due volte al giorno per la firma. All’arrivo dei militari l’uomo, in evidente stato di ebbrezza, non si è arreso ai carabinieri, che ormai lo avevano circondato.

Anzi, si è scagliato contro alcuni clienti presenti nel locale. A quel punto i militari si sono avventati sull’uomo per cercare di disarmarlo e immobilizzarlo. Durante la colluttazione uno di loro è rimasto ferito a una mano, fortunatamente in modo lieve. E’ stato poi medicato all’ospedale di Gallarate e rimandato a casa con una prognosi di una settimana. L’aggressore, finalmente bloccato, è stato poi portato in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mer, 12/06/2019 - 13:19

Un italiano di 45 anni, risultato in seguito disoccupato e pregiudicato--forse era inca..volato perché non gli hanno dato il rdc come a tantissimi altri autoctoni e allogeni,pregiudicati e muslims!!