Nuove indiscrezioni sul Lodo Moro: "Patto con i palestinesi"

Un libro racconta nuovi particolari sul Lodo Moro. Il patto italiano con i palestinesi divenne un modello da seguire per la Francia

Nuove indiscrezioni sul Lodo Moro: "Patto con i palestinesi"

Arrivano nuove indiscrezioni dall'agenzia Adnkronos riguardanti il Lodo Moro, il patto segreto verbale di non belligeranza stipulato nel 1973 tra lo Stato italiano e il Fronte Popolare per la Liberazione della Palestina, movimento dell'Olp, l'Organizzazione per la Liberazione della Palestina.

Incolumità, copertura legata agli interessi e ai traffici di armi nel nostro Paese, assistenza ai giovani palesinesi, anche attraverso borse di studio, e pure una sede di rappresentanza a Roma. In cambio: pace garantita in tutto il territorio. Questi i contenuti del patto che, per usare le parole di Stegano Giovannone, uomo del Sismi inviato nel Libano proprio da Moro permise “sette anni di tregua”. Oltre ad accontentare entrambi le parti in causa.

La data d'inizio e l'imitazione francese

Il lodo Moro, fin qui avvolto da un alone di leggenda, potrebbe avere una precisa data di inizio. Nell'ottobre del 1973, presso l'ambasciata italiana al Cairo, si incontrarono un rappresentante dell'Olp, Said Wasfi Kamal, e due diplomatici italiani: Ranieri Tallarigo e Concetta di Stegano in Grignano. L'uomo dell'Olp dichiarò di esser pronto a siglare un'intesa con l'Italia. Chiese la restituzione dei cinque fedayn arrestati a Roma a gennaio, in cambio della promessa di non colpire obiettivi israeliani presenti sul territorio italiano.

Lo ha ricostruito la giornalista d'inchiesta Stefania Limiti nel suo ultimo libro dedicato a Yasser Arafat (Arafat. Il Sovrano senza Stato, Castelvecchi editore). Nello stesso volume si narra inoltre di come anche la Francia, con l'avvento di Francois Mitterrand alla presidenza del Paese, nel 1981, decise di fare un patto di non belligeranza con i palestinesi seguendo il modello italiano. Mitterrand si impegnò inoltre a stabilire un codice di comportamento nei confronti dei palestinesi.

Commenti