In arrivo altri 8mila profughi nella Capitale

La Prefettura ha stanziato103 milioni di euro per l'accoglienza di 8mila profughi nella Capitale e nei comuni della provincia dal primo gennaio prossimo

In arrivo altri 8mila profughi nella Capitale

Continua l'emergenza immigrazione nella Capitale. Roma dovrà prepararsi ad accogliere altri 8mila migranti. Lo ha deciso il prefetto di Roma, Paola Basilone, che ha stanziato circa 103 milioni di euro per sistemare nella Capitale, e nei comuni della provincia, dal 1 gennaio prossimo, migliaia di nuovi profughi sbarcati in Sicilia nelle ultime settimane. A dare per primo la notizia della pubblicazione da parte della Prefettura di Roma di un nuovo bando per la “conclusione di un accordo quadro con più soggetti economici per l’affidamento dei servizi di accoglienza e dei servizi connessi ai cittadini stranieri richiedenti asilo” per il 2017, è stato il quotidiano il Tempo, nella giornata di domenica.

A motivare il nuovo stanziamento di fondi, secondo quanto si legge nel bando pubblicato il 23 novembre scorso, sul sito della Prefettura di Roma, è il “perdurante straordinario afflusso di cittadini stranieri che interessa l’intero territorio nazionale”. I nuovi richiedenti asilo verranno distribuiti in sei "lotti" stabiliti dalla Prefettura. In particolare, alla città metropolitana di Roma toccherà accogliere 2.412 migranti, mentre sono 5.662 quelli che verranno distribuiti nel territorio della provincia. Ad ospitare i nuovi arrivati saranno, secondo quanto riporta il Tempo, soprattutto i quartieri periferici del quadrante orientale della città. Tra Casilino, Prenestino, Tiburtino, Eur, Garbatella, verranno distribuiti 1.158 richiedenti asilo, mentre altri 995 verranno distribuiti alla Magliana, ad Ostia e all’Aurelio, dove sono già presenti diverse strutture, tra cui la maxi-tendopoli allestita della Croce Rossa. Nei quartieri più centrali e residenziali, come Prati e Roma Nord, invece, arriveranno soltanto 259 richiedenti asilo.

La base d’asta è sempre di 35 euro al giorno per migrante, con cui le cooperative che si aggiudicheranno la fornitura dei servizi di accoglienza, dovranno fornire vitto, alloggio, vestiti, schede telefoniche, voucher mensili, servizi di assistenza sanitaria, di assistenza psicologica, di mediazione linguistica e culturale, l’orientamento legale, e così via. Le strutture, si legge nel bando potranno essere più o meno ampie e ospitare dai 50 ai 600 migranti. I costi verranno divisi in 30,8 milioni di euro per l’accoglienza nella città di Roma e in 72,3 milioni che saranno invece destinati ai comuni della provincia, compresi i Castelli Romani, Guidonia, Fiumicino e i comuni del litorale.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento